Vale ha 15 giorni per rispondere al congelamento beni

lunedì, 07 settembre 2020 11:02:21 (GMT+3)   |   San Paolo
       

Il gruppo minerario Vale ha 15 giorni per rispondere a una causa intentata dalle autorità statali e federali del Brasile.

I pubblici ministeri, lo stato del Minas Gerais, l'Ufficio del Difensore Pubblico del Minas Gerais, l'Ufficio del Procuratore Federale brasiliano e l'Ufficio del Procuratore Generale (AGU) hanno chiesto il congelamento di beni per un valore di 4,9 miliardi di dollari (26 miliardi di real brasiliani).

Inoltre, i pubblici ministeri hanno chiesto 5,02 miliardi di dollari (28 miliardi di real brasiliani) a titolo di risarcimento per danni morali e sociali collettivi, di cui 5 miliardi di dollari (26,6 miliardi di real brasiliani) per le perdite economiche subite dallo stato del Minas Gerais e 68.112 dollari (361,250 real brasiliani) per danni a un sito archeologico nelle vicinanze della diga crollata.


Ultimi articoli collegati

Tribunale brasiliano nega il congelamento dei beni di Vale

Brasile: l'agenzia mineraria ferma quarantacinque dighe

Export di minerale ferroso brasiliano in forte crescita a settembre

Brasile: ricorso contro l'accordo tra Vale e l'ufficio del procuratore generale

Tribunale brasiliano ordina a Vale due sospensioni di attività