Vale, calo dell'export di minerale ferroso nei primi due mesi del 2020

giovedì, 26 marzo 2020 18:05:25 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Secondo l'Unione nazionale brasiliana dell'industria dell'estrazione di ferro e metalli di base (Sinferbase), nel febbraio di quest'anno l'export di minerale di ferro da parte del gruppo minerario Vale è ammontato a 18,29 milioni di tonnellate, crescendo del 3,9% su base mensile ma registrando una diminuzone dell'11,7% su base annua. Nel mercato locale le vendite di minerale di ferro sono ammontate a 1,35 milioni di tonnellate, registrando aumenti del 17,6% su base annua e del 2,3% su base mensile.

Nei primi due mesi del 2020, le esportazioni di minerale di ferro di Vale sono diminuite del 26,9% rispetto allo stesso periodo del 2019, attestandosi a 35,89 milioni di tonnellate. Sul mercato locale le vendite da parte del produttore minerario sono ammontate a 2,67 milioni di tonnellate, in aumento dell'1,4% su base annua.


Ultimi articoli collegati

Minerale di ferro, prezzi al 26 novembre

Ghisa, la forte domanda spinge il Brasile a importare dall'area CIS

Minerale di ferro, prezzi in forte rialzo nell'ultima settimana

Export brasiliano di ghisa in crescita nei primi dieci mesi del 2020

Minerale di ferro prezzi al 16 novembre