Usiminas, produzione e vendita di acciai finiti in ripresa nel post-emergenza

venerdì, 18 dicembre 2020 16:43:38 (GMT+3)   |   San Paolo
       

Il produttore brasiliano di acciai piani Usiminas ha comunicato che la produzione di acciai finiti dal 1° novembre al 15 dicembre di quest'anno ha raggiunto le 533.000 tonnellate, mentre le vendite sono ammontate a 577.600 tonnellate. I dati indicano una forte ripresa a seguito dei mesi più duri dell'emergenza Covid-19. 

Recentemente, la società ha dichiarato la sua intenzione di ripristinare, a giugno 2021, l'altoforno n. 2 presso la sua acciaieria a Ipatinga, nello stato del Minas Gerais. Usiminas ha affermato che il suo consiglio di amministrazione ha approvato la spesa in conto capitale di 67 milioni di real brasiliani (13,2 milioni di dollari) per riavviare l’impianto.


Ultimi articoli collegati

Vale smentisce una possibile riduzione delle forniture di minerale

Vale, la produzione prevista per quest'anno potrebbe subire una riduzione

Società intermediaria sulla brasiliana CSN: «Sta attraversando un periodo eccellente» 

Vale, previsioni finanziarie positive per il 2021

Samarco pronta ad esportare pellet in Europa