USA: nel mese di febbraio importazioni di lamiere in coils in calo

venerdì, 03 maggio 2019 15:03:11 (GMT+3)   |   San Diego
       

Secondo i dati preliminari rilasciati dal Dipartimento del Commercio americano, le importazioni statunitensi di lamiere in coils sono ammontate a 84.140 tonnellate a febbraio 2019, dato in calo del 25,1% rispetto a gennaio e dello 0,6% rispetto a febbraio 2018. Queste importazioni hanno generato un valore per 62,9 milioni di dollari, rispetto agli 86,8 milioni di dollari del mese precedente e ai 59,0 milioni di dollari di dicembre 2017.

Sempre a febbraio, la principale fonte di lamiere in coils per gli USA è stata il Canada, con 45.481 tonnellate, contro le 61.634 tonnellate di gennaio e le 52.930 tonnellate di febbraio 2018. Altri fornitori di rilievo sono stati: Germania, con 13.450 tonnellate; Corea, con 11.288 tonnellate; Turchia, con 4.504 tonnellate; Messico, con 3.610 tonnellate; Giappone, con 2.370 tonnellate.


Ultimi articoli collegati

Brasile: lieve rialzo del prezzo del tondo per l'export

Bulgaria: i produttori di tondo alzano i prezzi

USA: terminata la salita dei prezzi dei coils a caldo

Minerale di ferro in ripresa, cresce la domanda per il materiale di qualità

Tubi saldati, stabili le offerte turche ma con sconti su grossi volumi