Usa, lamiere in coils: importazioni in calo a luglio

mercoledì, 07 settembre 2022 10:22:42 (GMT+3)   |   San Diego
       

A luglio di quest’anno le importazioni di lamiere in coils negli Usa sono ammontate a 139.390 tonnellate, in calo del 12% rispetto a giugno, ma in aumento del 35,2% rispetto ai livelli del luglio 2021. In valore, l’import è ammontato a 178,8 milioni di dollari, rispetto ai 212,1 milioni di dollari di giugno e ai 127,6 milioni di dollari di luglio 2021. I dati sono stati resi noti dal Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti.

La maggior parte delle lamiere in coils è stata importata dal Canada: 61.716 tonnellate, rispetto alle 84.049 tonnellate di giugno e alle 59.645 tonnellate di luglio 2021. Altre fonti di rilievo sono state: il Messico, con 28.826 t, la Corea del Sud, con 19.514 t, i Paesi Bassi, con 8.144 t e la Francia, con 3.528 t.


Articolo precedente

Cina: in aumento le scorte dei principali prodotti siderurgici finiti

07 feb | Notizie

Cina: stabili i prezzi export della lamiera, in calo il mercato locale

06 feb | Piani e bramme

Cina, in aumento i prezzi export della lamiera

30 gen | Piani e bramme

Giappone: in calo l’export di acciaio nel 2022

30 gen | Notizie

La Turchia aumenta i dazi all’importazione per i prodotti piani in acciaio

30 gen | Notizie

Giappone, in calo la produzione di acciaio grezzo a dicembre

23 gen | Notizie

Cina, fogli e lamiere: esportazioni in calo del 4,5% nel 2022

20 gen | Notizie

Cina, lamiere: prezzi export ancora in aumento prima delle festività

16 gen | Piani e bramme

Stati Uniti, lamiere in coils: import in aumento a novembre

12 gen | Notizie

Stati Uniti, lamiera tagliata: export in aumento a novembre

12 gen | Notizie