USA: indagine antielusione sulla vergella prodotta dal messicano Deacero

lunedì, 22 ottobre 2018 12:39:28 (GMT+3)   |   San Diego
       

Il Dipartimento del Commercio statunitense (DOC) ha annunciato che il produttore siderurgico messicano Deacero ha aggirato le misure in vigore sulle esportazioni di vergella in carbonio e in acciaio legato.

Secondo il DOC, le esportazioni di vergella di diametro inferiore a 4,75 mm prodotte o esportate da Deacero S.A.P.I. de C.V. “eludono il dazio antidumping (AD) sulla vergella proveniente dal Messico”.

Di conseguenza, il DOC ha dichiarato che avvierà un’indagine antielusione.

“Determiniamo in via preliminare […] che la vergella con un diametro effettivo inferiore a 4,75 mm prodotto e/o esportato da Deacero, costituisce merce alterata nella forma o nell'aspetto che dovrebbero essere considerata soggetta al dazio”, si legge nella decisione preliminare dell’indagine antielusione.

“Pertanto, determiniamo in via preliminare che è opportuno […] sospendere qualsiasi ingresso di vergella con un diametro effettivo inferiore a 4,75 mm prodotto e/o esportato da Deacero”, prosegue la nota.

Dal momento che il DOC ha rilasciato una “constatazione preliminare affermativa”, le esportazioni di vergella di Deacero saranno dirette all’Ufficio delle dogane e della protezione delle frontiere degli Stati Uniti (CBP), che "sospenderà l’entrata" del prodotto.


Ultimi articoli collegati

Vale aumenta il livello di rischio nella diga Sul Inferior

USA: rallenta la produzione di acciaio grezzo nell'ultima settimana

USA: prezzi degli zincati a caldo invariati ma potrebbero calare a febbraio

JSW rimanda il completamento dell'espansione produttiva a Dolvi

Billette, previsto un aumento delle vendite dall'Iran