USA: importazioni di coils laminati a freddo in calo ad agosto

venerdì, 05 ottobre 2018 09:28:12 (GMT+3)   |   San Diego
       

Secondo i dati preliminari forniti dal Dipartimento del Commercio americano, ad agosto le importazioni statunitensi di coils laminati a freddo (CRC) sono ammontate a 123.773 tonnellate, dato in calo del 17,7% rispetto a luglio e del 41,0% rispetto ad agosto 2017. Il valore generato dalle stesse importazioni ha raggiunto i 109,2 milioni di dollari, rispetto ai 129,3 milioni di dollari del mese precedente e ai 158,2 milioni di dollari di agosto 2017.

Nel mese di agosto gli Stati Uniti hanno importato CRC principalmente dal Canada: 29.274 tonnellate, contro le 26.349 tonnellate di luglio e le 31.519 tonnellate di agosto 2017. Altre importanti fonti di importazione sono state il Messico (19.524 tonnellate) la Corea (16.071 tonnellate), la Turchia (9.578 tonnellate), il Vietnam (7.890 tonnellate) e la Svezia (5.621 tonnellate).


Ultimi articoli collegati

Cina: produzione di acciaio grezzo in crescita nel 2019

Minerale di ferro in ripresa, cresce la domanda per il materiale di qualità

Tubi saldati, stabili le offerte turche ma con sconti su grossi volumi

India: il rafforzamento della rupia sostiene i prezzi degli zincati a caldo all'export

Rottame, significativo calo del prezzo nell'ultimo scambio USA-Turchia