USA: importazioni di coils laminati a freddo in calo a dicembre

mercoledì, 13 marzo 2019 10:51:26 (GMT+3)   |   San Diego
       

Secondo i dati preliminari forniti dal Dipartimento del Commercio americano, a dicembre le importazioni statunitensi di coils laminati a freddo (CRC) sono ammontate a 127.084 tonnellate, dato in calo del 3,9% rispetto a novembre e del 21,7% rispetto a dicembre 2017. Il valore generato dalle stesse importazioni ha raggiunto i 106,5 milioni di dollari, rispetto ai 114,9 milioni di dollari del mese precedente e ai 120,4 milioni di dollari di dicembre 2017.

Nel mese di dicembre gli Stati Uniti hanno importato CRC principalmente dal Vietnam: 32.521 tonnellate, contro le 25.748 tonnellate di novembre e le 15.618 di dicembre 2017. Altre importanti fonti di importazione sono state il Messico (22.700 tonnellate), Canada (18.315 tonnellate), l’Australia (14.111 tonnellate), il Regno Unito (8.258 tonnellate) e la Svezia (6.047 tonnellate).

Nell’intero 2018, invece, gli USA hanno importato CRC per 1.784.267 tonnellate, dato in calo del 24,0% rispetto al 2017. Il loro valore ha raggiunto gli 1,49 miliardi di dollari rispetto agli 1,74 miliardi di dollari del 2017.


Ultimi articoli collegati

USA: forte incremento delle importazioni di acciaio tra marzo e aprile

Export USA di banda stagnata in calo a marzo

Esportazioni statunitensi di coils a freddo in calo a febbraio

USA: import di lamiera tagliata a misura in crescita tra febbraio e marzo

Export statunitense di coils a caldo in crescita a marzo