USA: importazioni di coils laminati a caldo in aumento a settembre

venerdì, 26 ottobre 2018 09:58:00 (GMT+3)   |   San Diego
       

Secondo i dati preliminari comunicati dal Dipartimento del Commercio statunitense, le importazioni negli USA di coils laminati a caldo (HRC) nel mese di settembre si sono attestate a 225.104 tonnellate, aumentando del 25,3% rispetto ad agosto e del 44,4% rispetto a settembre 2017. Queste importazioni hanno generato un valore di 177,8 milioni di dollari ad agosto, rispetto ai 144,7 milioni di dollari del mese precedente e ai 99,3 milioni di dollari di settembre 2017.

La maggior parte degli HRC importati negli Stati Uniti ha avuto come provenienza il Canada, con 74.686 tonnellate, rispetto alle 90.990 tonnellate di agosto ed alle 61.393 tonnellate di settembre 2017. Altre fonti rilevanti di HRC per gli USA sono state la Corea con 55.616 tonnellate, la Turchia con 27.805 tonnellate, il Giappone con 19.009 tonnellate, il Messico con 11.370 tonnellate e l’Olanda con 9.633 tonnellate.


Ultimi articoli collegati

Italia, commercio extra UE: esportazioni a +5,2% in gennaio-novembre

Import statunitense di acciaio in calo del 17,3% nel 2019

USA: mercato degli OCTG in lieve ribasso, negative le previsioni sul prezzo del petrolio

Vale aumenta il livello di rischio nella diga Sul Inferior

USA: rallenta la produzione di acciaio grezzo nell'ultima settimana