USA: importazioni di coils a freddo in crescita a marzo

lunedì, 03 maggio 2021 09:38:02 (GMT+3)   |   San Diego
       

Secondo i dati provvisori del Dipartimento del Commercio USA, nel mese di marzo di quest'anno le importazioni di coils laminati a freddo (CRC) negli Stati Uniti sono state pari a 102.952 tonnellate, dato in crescita del 5,2% rispetto a febbraio e dell'1,9% rispetto a marzo 2020. In valore, l'import di CRC è ammontato a 98,7 milioni di dollari, contro i 90,8 milioni del mese precedente e i 79,1 milioni di marzo 2020. 

Gli USA hanno importato la maggior parte dei CRC dal Canada: 43.335 tonnellate, rispetto alle 40.226 tonnellate di febbraio e alle 43.364 tonnellate di marzo 2020. Altre fonti di rilievo sono state l'Australia con 16.313 tonnellate, la Germania con 8.699 tonnellate, la Corea del Sud con 6.911 tonnellate e il Regno Unito con 5.937 tonnellate. 


Articolo precedente

La Turchia adegua i dazi doganali su alcuni prodotti piani e lunghi importati

27 giu | Notizie

Turchia, piani: i prezzi delle acciaierie scendono ancora

27 giu | Piani e bramme

Regno Unito, pubblicati i risultati sulle misure di salvaguardia sull'acciaio

24 giu | Notizie

Romania, prezzi degli acciai piani in calo

23 giu | Piani e bramme

Cina, prezzi export in calo per i coils laminati a freddo

22 giu | Piani e bramme

Coils, Usa: previsti ulteriori cali dei prezzi

20 giu | Piani e bramme

Coils a freddo, Brasile: offerte di importazione in lieve calo

17 giu | Piani e bramme

Coils a freddo: esportazioni dagli Usa in calo ad aprile

16 giu | Notizie

Coils a freddo: in ribasso le offerte dalla Cina

16 giu | Piani e bramme

Erhan Özdemir: la Turchia manterrà una buona posizione nel mercato siderurgico globale nonostante la regionalizzazione

15 giu | Notizie