USA, importazioni di coils a caldo in crescita a maggio

venerdì, 01 luglio 2022 11:22:51 (GMT+3)   |   San Diego
       

A maggio di quest'anno le importazioni negli Stati Uniti di coils laminati a caldo (HRC) sono ammontate a 201.678 tonnellate, crescendo del 11,4% rispetto ad aprile, ma in calo del 4% su base annua. I dati provengono dal Dipartimento del Commercio Usa, secondo cui in termini di valore le stesse importazioni si sono attestate a 246 milioni di dollari, contro i 208,2 milioni del mese precedente e i 190,3 milioni di maggio 2021.

La maggior parte dei volumi è stata importata negli Usa dal Canada: 97.347 tonnellate, rispetto alle 110.348 tonnellate di aprile e alle 128.112 tonnellate di maggio 2021. Seguono il Giappone (30.672 t), il Messico (25.733 t), la Corea del Sud (20.362 t), e i Paesi Bassi (10.817 t).


Articolo precedente

Turchia, coils a caldo: volume delle esportazioni diminuito tra gennaio e giugno

05 ago | Notizie

Coils a caldo: il mercato Ue rallenta in vista delle vacanze

04 ago | Piani e bramme

Cina: scorte dei principali prodotti finiti in calo a fine luglio

04 ago | Notizie

Cina, coils a freddo: gli esportatori si preparano a un aumento dei prezzi

03 ago | Piani e bramme

Cina, laminati a caldo: offerte export in rialzo

02 ago | Notizie

USA, importazioni di coils a caldo in crescita a giugno

02 ago | Notizie

Cina, lamiere: prezzi all’export invariati, sostenuti dai guadagni locali

01 ago | Piani e bramme

Giappone: esportazioni di acciaio in aumento nel periodo gennaio-giugno

29 lug | Notizie

Brasile, coils a caldo: in calo le offerte di esportazione

29 lug | Piani e bramme

Turchia, coils a caldo: prezzi locali e per l’esportazione in calo

29 lug | Piani e bramme