USA: importazioni di acciaio in diminuzione nel 2020

lunedì, 01 febbraio 2021 12:28:06 (GMT+3)   |   San Diego
       

Secondo i dati diffusi dal Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti, nel 2020 gli USA hanno importato in totale 20.031.647 tonnellate di acciaio, registrando una contrazione del 21,1% rispetto ai 25 milioni e 400.748 tonnellate del 2019. In valore, l’import è ammontato a 16,9 miliardi di dollari, rispetto ai 23,7 miliardi del 2019.

Le principali fonti di acciaio per gli Stati Uniti sono state il Canada con 4.755.086 tonnellate, il Brasile con 3.673.041 tonnellate, il Messico con 3.010.235 tonnellate, la Corea del Sud con 1.827.890 tonnellate e la Germania con 810.214 tonnellate.

I principali prodotti importati sono state le bramme con 3.389.172 tonnellate; a seguire, fogli e nastri zincati a caldo con 1.991.003 tonnellate, coils laminati a caldo con 1.465.609 tonnellate, coils a freddo con 1.043.106 tonnellate e tondo per cemento armato con 980.506 tonnellate.

Secondo quanto comunicato dall'American Iron and Steel Institute (AISI), la quota di mercato delle importazioni di acciaio degli Stati Uniti è stata del 18%, rispetto al 19% del 2019.


Ultimi articoli collegati

USA: importazioni di tondo in crescita a gennaio

Giappone: calo delle esportazioni di acciaio a gennaio

USA: importazioni di acciaio in forte aumento a gennaio

Export USA di acciaio in flessione nel 2020

Export USA di acciaio in crescita annua a dicembre