USA, import di barre finite a freddo: l’Italia tra le fonti principali

lunedì, 25 ottobre 2021 11:38:25 (GMT+3)   |   San Diego
       

Nel mese di agosto le importazioni di barre finite a freddo negli USA si sono attestate a 12.170 tonnellate, dato in crescita del 51,3% su base mensile e del 58,8% su base annua.

Gli Stati Uniti hanno importato la maggior parte delle barre finite a freddo dal Canada, per un totale di 2.412 tonnellate, rispetto alle 2.146 tonnellate di luglio e alle 1.997 tonnellate di agosto 2020. Seguono l’Italia (1.934 t), la Spagna (1.668 t), la Germania (1.582) e la Cina (1.381 t).

Fonte: Dipartimento del Commercio statunitense (DOC)


Articolo precedente

Iran: i fornitori di billette puntano a prezzi più alti

01 dic | Lunghi e billette

Giappone: esportazioni di acciaio in calo nel periodo gennaio-ottobre

01 dic | Notizie

Acciai lunghi, Turchia: prezzi export in aumento sulla scia del rottame

30 nov | Lunghi e billette

Vergella, ancora in aumento i prezzi dalla regione turca del Mar Egeo

30 nov | Lunghi e billette

Usa, ancora in calo i prezzi delle importazioni di tondo

30 nov | Lunghi e billette

Usa: export di barre finite a freddo in leggero aumento a settembre

30 nov | Notizie

Emirati Arabi: si indeboliscono i prezzi delle billette d’importazione

29 nov | Lunghi e billette

Iran, export billette: prezzi relativamente stabili

29 nov | Lunghi e billette

Travi, import statunitense in calo a settembre

29 nov | Notizie

Tubolari strutturali, export statunitense in calo a settembre

29 nov | Notizie