USA: il WTO stabilisce che determinati dazi sui tubi turchi violano il regolamento

giovedì, 20 dicembre 2018 11:12:05 (GMT+3)   |   San Diego
       

L’organo di conciliazione della World Trade Organization (WTO) ha riscontrato che gli Stati Uniti non hanno rispettato alcune regole relative ai dazi compensativi nei confronti di determinate importazioni di tubi provenienti dalla Turchia.

Oggetto della controversia sono le importazioni turche di determinati tubolari per il trasporto di petrolio e gas (OCTG); tubi saldati per condotte (WLP); tubi e tubolari rettangolari e saldati, in carbonio e con pareti spesse (HWRP); e, in connessione con un riesame in previsione della scadenza del 2011 e una revisione amministrativa del 2013, il dazio compensativo sulle importazioni turche di tubi in acciaio al carbonio saldati circolari (CWP).

Il WTO ha dichiarato che gli USA hanno agito in una maniera non conforme con le regole dell’organizzazione, poiché il Dipartimento del Commercio statunitense non ha applicato lo standard legale corretto e non è riuscito a fornire una spiegazione ragionata e adeguata nelle sue determinazioni pubbliche riguardanti Erdemir e Isdemir.

Il Dipartimento del Commercio USA aveva determinato in precedenza che alcune importazioni di tubi dalla Turchia venivano sovvenzionate, dal momento che i produttori di tubi acquistavano acciai laminati a caldo da Erdemir e Isdemir, da esso classificati come istituzioni statali.

Il WTO ha raccomandato che gli Stati Uniti rendano le proprie misure conformi agli obblighi previsti dall’accordo sulle sovvenzioni e sulle misure compensative.


Ultimi articoli collegati

Cina: produzione di acciaio grezzo in crescita nel 2019

Minerale di ferro in ripresa, cresce la domanda per il materiale di qualità

Tubi saldati, stabili le offerte turche ma con sconti su grossi volumi

India: il rafforzamento della rupia sostiene i prezzi degli zincati a caldo all'export

Rottame, significativo calo del prezzo nell'ultimo scambio USA-Turchia