USA: export di acciaio in calo nel mese di marzo

martedì, 14 maggio 2019 10:22:34 (GMT+3)   |   San Diego
       

Secondo gli ultimi dati forniti dal Dipartimento del Commercio americano, le esportazioni di acciaio dagli Stati Uniti nel mese di marzo sono calate dell’1,7% rispetto a febbraio e del 32,2% rispetto a marzo 2018, ammontando a 534.384 tonnellate. Queste hanno generato un valore totale di 848,0 milioni di dollari, rispetto agli 818,4 milioni di dollari del mese precedente e agli 1,11 miliardi di dollari di marzo dell’anno precedente.

Le esportazioni verso il Canada nel 2018 sono aumentate del 6,6% rispetto a febbraio ma sono diminuite del 43,9% rispetto allo stesso mese del 2018, ammontando a 235.884 tonnellate. Le esportazioni verso il Messico sono calate dell’8,5% su base mensile e del 13,1% su base annua, ammontando a 233.760 tonnellate. Altre destinazioni di rilievo nel mese di marzo per gli USA sono state: India, con 6.252 tonnellate; Cina, con 4.793 tonnellate; Repubblica Dominicana, con 4.640 tonnellate; Belgio, con 3.602 tonnellate; Corea, con 3.213 tonnellate.

I prodotti in acciaio più esportati nel 2018 sono stati: acciai zincati a caldo (102.303 tonnellate); lamiere tagliate a misura (51.903 tonnellate); fogli laminati a freddo (45.322 tonnellate); fogli laminati a caldo (36.623 tonnellate); travi (26.331 tonnellate).


Ultimi articoli collegati

USA: import di banda stagnata in crescita a maggio

In calo ad aprile l'import USA di tubolari strutturali

USA: import di lamiera tagliata a misura in calo ad aprile 

Export statunitense di coils a caldo in calo ad aprile

Export statunitense di profili strutturali in crescita a marzo