USA: DOC annuncia margini AD e CVD sul PC strand proveniente da otto paesi

giovedì, 10 dicembre 2020 15:50:49 (GMT+3)   |   San Diego
       

Il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti (DOC) ha annunciato i risultati definitivi delle indagini sul dazio antidumping (AD) applicabile ai trefoli per cemento armato precompresso (PC strand) provenienti da Argentina, Colombia, Egitto, Paesi Bassi, Arabia Saudita, Taiwan, Turchia ed Emirati Arabi Uniti e sul dazio compensativo (CVD) dello stesso prodotto proveniente dalla Turchia.

Il DOC ha determinato che gli esportatori di questi paesi hanno venduto PC strand a un valore inferiore al fair value negli Stati Uniti ai seguenti tassi: 60,40% per l’Argentina, 86,09% per la Colombia, 29,72% per l’Egitto, 30,86% per i Paesi Bassi, 194,40% per l’Arabia Saudita, 23,89% per Taiwan, 53,65% per la Turchia e 170,65% nel caso degli Emirati Arabi Uniti. 
Il Dipartimento ha calcolato inoltre sovvenzioni compensabili a tassi nel range del 30,78%-158,44% per gli esportatori turchi.

Il reclamo è stato presentato da Insteel Wire Products Company (Mount Airy, NC), Sumiden Wire Products Corporation (Dickson, TN), e Wire Mesh Corporation (Houston, TX).

La US International Trace Commission (ITC) si esprimerà sulla stessa materia in via definitiva intorno al 21 gennaio 2021.

Il DOC sta conducendo anche indagini antidumping sull'import di PC strand proveniente da Italia, Malaysia, Sudafrica, Spagna, Tunisia e Ucraina. Il DOC ha fissato la data di annuncio dei risultati definitivi di queste indagini entro il 6 aprile 2021.


Ultimi articoli collegati

Importazioni di tubi standard in calo negli USA a novembre

USA: import di banda stagnata in crescita a novembre

USA: l'ITC dà il via libera a dazi sul PC strand da otto paesi

USA: produzione di acciaio grezzo in crescita nell'ultima settimana

USA: a ottobre aumento dell'import di lamiera tagliata a misura