USA: decisi margini antidumping e anti-sussidi sui raccordi forgiati provenienti da India e Corea 

giovedì, 15 ottobre 2020 10:31:48 (GMT+3)   |   San Diego
       

Il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti (DOC) ha annunciato i risultati definitivi delle indagini sul dazio antidumping (AD) e sul dazio compensativo (CVD) applicabili ai raccordi in acciaio forgiato provenienti dall'India e sul dazio AD relativo agli stessi prodotti provenienti dalla Corea del Sud. 

Il DOC ha determinato che i produttori/esportatori indiani e sudcoreani hanno venduto raccordi forgiati a un valore inferiore al fair value negli Stati Uniti, in tassi che variano dal 17,08% al 198,38% per la Corea del Sud e dallo 0% al 293,40% per l’India. 
Il Dipartimento ha calcolato quindi sovvenzioni compensabili a tassi nel range del 2,64%-300,77% per i produttori/esportatori indiani. 

Nel 2019, le importazioni del materiale in oggetto da India e Corea del Sud sono state valutate rispettivamente in 62,6 milioni di dollari e 104,2 milioni di dollari. 

Il reclamo è stato presentato da Bonney Forge Corporation (Mount Union, PA) e dalla United Steel, Paper and Forestry, Rubber, Manufacturing, Energy, Allied Industrial e Service Workers International Union. 

La US International Trade Commission (ITC) dovrebbe esprimersi in modo definitivo sui dazi intorno al 27 novembre 2020. In caso di determinazioni definitive affermative, il DOC applicherà dazi antidumping e compensativi; in caso contrario, le indagini verranno chiuse senza l'istituzione di misure. 


Ultimi articoli collegati

Import USA di tubolari strutturali in crescita atra luglio e agosto

America Latina: cresce la produzione di acciaio ad agosto

USA: confermato il dazio sui tubi meccanici trafilati a freddo dall'India

Import statunitense di barre laminate a caldo in calo ad agosto

Export USA di lamiere in coils in calo ad agosto