USA: dazi provvisori sul PC strand proveniente dalla Turchia

mercoledì, 16 settembre 2020 16:56:14 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Il Dipartimento del Commercio statunitense (DOC) ha annunciato i risultati preliminari dell’inchiesta anti-sussidi (CVD) determinando che gli esportatori di trefoli per cemento armato precompresso (PC strand) provenienti dalla Turchia hanno ricevuto sussidi compensabili a tassi compresi tra il 14,44% e il 135,06%.

Il DOC incaricherà la US Customs and Border Protection (CBP) di raccogliere depositi in contanti dagli importatori di PC strand sulla base delle suddette aliquote.

I denuncianti, Insteel Wire Products Company (Mount Airy, NC), Sumiden Wire Products Corporation (Dickson, TN) e Wire Mesh Corporation (Houston), hanno stimato che le importazioni di PC strand dalla Turchia sono ammontate a circa 13,1 milioni di dollari.

Il DOC ha fissato la data di annuncio dei risultati definitivi dell'indagine entro il 1° dicembre 2020. Se le determinazioni saranno affermative, la US International Trade Commission (ITC) si esprimerà in modo definitivo sui dazi entro il 14 dicembre 2021.


Ultimi articoli collegati

Canada: risultati definitivi dell'indagine sull'import di fogli in acciaio anticorrosione

USA: confermato il dazio sui tubi meccanici trafilati a freddo dall'India

USA: confermato dazio antidumping sul tondo proveniente da Taiwan

USA: produttore turco Erdemir esentato dal dazio antidumping sui coils a caldo

USA: dazi provvisori sul PC strand proveniente da otto paesi