USA: dazi antidumping definitivi sui piani a caldo turchi e australiani

lunedì, 23 agosto 2021 16:21:32 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti (DOC) ha annunciato i risultati finali del riesame amministrativo dei dazi antidumping su alcuni prodotti piani laminati a caldo (HRC) provenienti dalla Turchia e dall'Australia. L'indagine ha riguardato il periodo compreso tra il 1° ottobre 2018 e il 30 settembre 2019.

Il DOC ha stabilito che le vendite dei prodotti in oggetto sono avvenute a un valore inferiore al normale. Sei esportatori turchi (Ağır Haddecilik, Ereğli Demir ve Çelik Fabrikaları, İskenderun Demir ve Çelik, Gazi Metal Mamulleri Sanayi ve Ticaret, Seametal Sanayi ve Dış Ticaret, Tosyalı Holding) non hanno effettuato spedizioni durante il periodo considerato.

Il DOC ha calcolato margini di dumping medi ponderati del 24,32 percento per la Turchia e del 9,94 percento per l'Australia.

In base all'indagine preliminare, erano stati calcolati margini di dumping medi ponderati del 21,48 percento per la Turchia e del 7,96 percento per l'Australia, come precedentemente riportato da SteelOrbis.


Ultimi articoli collegati

USA, revocata l'indagine sui dazi compensativi per il tondo turco

USA: risultati preliminari dell'indagine antidumping sugli OCTG dalla Corea del Sud

Pronti i risultati preliminari della revisione USA sui dazi CVD per i tubi spessorati turchi

USA: confermato il dazio antidumping sui coils a freddo da sei paesi

USA: risultati finali del riesame dei dazi compensativi contro il tondo turco