UK: il governo nazionalizza Sheffield Forgemasters International Limited

giovedì, 29 luglio 2021 14:31:30 (GMT+3)   |   Brescia
       

Nella giornata di ieri, mercoledì 28 luglio, il Ministero della Difesa britannico ha annunciato la propria decisione di acquisire Sheffield Forgemasters International Limited (SFIL). L'azienda, specializzata in prodotti da forgia e fusioni, ricoprirà un ruolo fondamentale nei progetti di difesa presenti e futuri. In particolare, secondo alcuni media inglesi, Sheffield Forgemasters fornirà componenti di vitale importanza per le navi e i sommergibili della marina di Sua Maestà.

Il processo di acquisizione terminerà il 19 agosto. La manovra costerà al governo Johnson 2,56 milioni di sterline, coi quali Londra entrerà in possesso dell’intero capitale azionario dell’azienda. Non vi saranno cambiamenti a livello di organico. Sheffield Forgemasters continuerà a essere amministrata dal suo attuale management e i suoi 600 dipendenti non perderanno il posto. Inoltre, la nazionalizzazione creerà nuovi posti di lavoro per una manodopera qualificata.

Il Ministero, infatti, intende investire nell'arco di dieci anni un totale di 400 milioni di sterline nel potenziamento dell’impianto, rendendolo in grado di far fronte alle esigenze della Difesa con fucine migliori, macchinari e strumentazioni di ultima generazione, un sistema di mitigazione dei danni da alluvione e una ottimizzazione della rete elettrica.

La mossa del governo appare alquanto insolita, soprattutto per un partito conservatore, storicamente contrario alle nazionalizzazioni. Tuttavia, già in passato il primo ministro Boris Johnson non aveva nascosto la sua intenzione di assumere un ruolo più interventista per proteggere l’industria britannica.

Infatti, l’ultimo decennio è stato particolarmente turbolento per l’industria siderurgica del paese, vittima delle politiche commerciali aggressive di nazioni come Cina e India, senza contare il colpo di grazia inferto dal Coronavirus. Inoltre, la maggior parte delle aziende in grado di fornire vascelli per i reattori a pressione dei sottomarini nucleari inglesi si trova in nazioni con cui il paese ha rapporti difficili (Russia, Cina e Sud Corea) o negli Stati Uniti, dove le industrie sono già impegnate a sostenere la propria Difesa.

La scelta migliore era quindi puntare su Sheffield Forgemasters che, con oltre 300 anni di storia alle spalle, è l’unica azienda verticale in Gran Bretagna con l’esperienza e la capacità di fornire su larga scala prodotti da forgia e fusioni di alta qualità, indispensabili per i programmi di Difesa di Londra.

Nonostante il suo nuovo ruolo e la priorità che dovrà dare agli ordini del Ministero della Difesa, Sheffield Forgemasters continuerà a essere operativa anche nei mercati commerciali, in particolare nei settori nucleare, dell’oil & gas, dell’energia e della lavorazione dell’acciaio.

Andrea Bernardi


Ultimi articoli collegati

Feralpi lancia il Technical Graduate Program

UK, l’industria siderurgica lancia l’allarme: "La crisi è imminente"

GFG investe 50 milioni di sterline in Liberty Steel UK

Feralpi: nei primi otto mesi produzione superiore ai livelli del 2019

Worldsteel: produzione di acciaio grezzo a -1,4% ad agosto