UE riesamina il dazio antidumping in vigore sulla vergella cinese

giovedì, 15 ottobre 2020 16:40:22 (GMT+3)   |   Istanbul
       

La Commissione europea ha annunciato di aver avviato un riesame sui dazi antidumping attualmente in vigore sull'import di vergella proveniente dalla Cina.

La domanda di riesame, presentata il 14 luglio 2020 dalla European Steel Association (EUROFER), è motivata dal fatto che la scadenza delle misure implicherebbe il rischio di reiterazione del dumping e di reiterazione del pregiudizio per l’industria dell’Unione europea.

L’inchiesta relativa alla persistenza o alla reiterazione del dumping riguarderà il periodo compreso tra il 1° luglio 2019 e il 30 giugno 2020.

I prodotti in oggetto sono attualmente classificati con i codici NC 7213 10 00, 7213 20 00, 7213 91 10, 7213 91 20, 7213 91 41, 7213 91 49, 7213 91 70, 7213 91 90, 7213 99 10, 7213 99 90, 7227 10 00, 7227 20 00, 7227 90 10, 7227 90 50 e 7227 90 95.


Ultimi articoli collegati

Tondo e vergella, crescono i prezzi in Bulgaria

Vergella, prima spedizione in Brasile per Kardemir

Turchia: export di vergella in calo nei primi otto mesi dell'anno

Regno Unito: annunciate le quote sulle importazioni di acciaio del dopo-Brexit

UE: possibili dazi retroattivi sui coils a caldo turchi a partire da metà ottobre