UE: riesame dell'antidumping sulle importazioni di acciai magnetici da cinque paesi

martedì, 03 novembre 2020 12:17:07 (GMT+3)   |   Brescia
       

La Commissione europea ha annunciato l'apertura di un riesame in previsione della scadenza delle misure antidumping in vigore sulle importazioni di prodotti laminati piatti di acciaio al silicio (detti "magnetici") a grani orientati originari della Cina, del Giappone, della Corea del Sud, della Russia e degli Stati Uniti. 

La domanda di apertura del riesame è stata presentata il 29 luglio scorso da Eurofer per conto dei produttori che rappresentano oltre il 50% della produzione totale dell'Ue di acciai magnetici a grani orientati. I prodotti in oggetto hanno uno spessore superiore a 0,16 mm e sono classificati con i codici NC ex 7225 11 00 (codici TARIC 7225110011, 7225110015 e 7225110019) e ex 7226 11 00 (codici TARIC 7226110012, 7226110014, 7226110016, 7226110092, 7226110094 e 7226110096).

Le misure attualmente in vigore sono dazi antidumping definitivi che furono istituiti alla fine di ottobre del 2015. 

L'inchiesta sarà conclusa «di norma entro 12 mesi e comunque non oltre 15 mesi dalla data di pubblicazione» dell'avviso di apertura.


Ultimi articoli collegati

USA: annullato riesame dei dazi su acciai resistenti alla corrosione da Cina e Corea del Sud

Cleveland-Cliffs: l'acquisizione di ArcelorMittal USA ottiene il via libera dell'antitrust

Italia, commercio extra UE: nei primi nove mesi export in calo del 15,7%

UE: chiusa inchiesta sull'import di coils inox a caldo provenienti da Cina e Indonesia

UE: confermati i dazi sugli elettrodi di grafite provenienti dall'India