UE: entrano in vigore le nuove misure di salvaguardia

martedì, 30 giugno 2020 15:02:48 (GMT+3)   |   Brescia
       

Sulla Gazzetta ufficiale dell'Unione europea è stato pubblicato il regolamento che modifica le misure di salvaguardia definitive sulle importazioni di acciaio sulla base del secondo riesame avviato lo scorso febbraio. 

Come anticipato nelle scorse settimane, la categoria 1 (prodotti laminati a caldo), che era soggetta a un contingente tariffario globale, sarà ora soggetta a contingenti specifici per paese per i maggiori fornitori storici e a contingenti residui per gli altri. 
Inoltre, si legge nel regolamento, nel caso in cui il contingente tariffario venga esaurito per un paese specifico, «le importazioni da tale paese per talune categorie di prodotti possono essere effettuate nel contesto della parte residua del contingente tariffario per la medesima categoria di prodotti». Una disposizione che «si applica soltanto durante l'ultimo trimestre di ciascun anno di applicazione del contingente tariffario definitivo». Ancora, «per le categorie di prodotti 5, 16, 20 e 27 non sarà consentito alcun ulteriore accesso alla parte residua» della quota, mentre «per le categorie di prodotti 10, 12, 13, 14, 15, 21, 22 e 28 sarà consentito solo l'accesso a un volume specifico nell'ambito del volume del contingente tariffario inizialmente disponibile nell'ultimo trimestre». Nel caso dei coils a caldo (categoria 1) e dei fogli rivestiti di metalli utilizzati nel settore automobilistico (categoria 4B), «nessun paese esportatore può utilizzare, da solo, più del 30% del volume del contingente tariffario residuo inizialmente disponibile nell’ultimo trimestre di ogni anno di applicazione delle misure». 
Infine, «per le categorie di prodotti 2, 3A, 3B, 4A, 6, 7, 9, 17, 18, 19, 24, 25b e 26 l'accesso sarà consentito sul volume complessivo del contingente tariffario inizialmente disponibile nell'ultimo trimestre nelle rispettive categorie di prodotti».

Il regolamento entra in vigore domani 1° luglio e rigurda il periodo fino al 30 giugno 2021. 

Cliccando qui è possibile scaricare il testo completo del regolamento. 

Stefano Gennari


Ultimi articoli collegati

Federacciai: bene l'indagine UE contro i piani inox indiani e indonesiani

Assofermet: no ad ulteriori dazi sull'inox, forte la preoccupazione tra i distributori

EUROFER: bene i dazi sui laminati a caldo inox, ma occorre fare di più

UE: dazio antidumping definitivo sui coils inox provenienti da Indonesia, Cina e Taiwan

Coils a caldo, in Europa prezzi sostenuti dall'offerta ridotta