UE: crollo delle immatricolazioni a febbraio, dato migliore in Italia grazie a incentivi

mercoledì, 17 marzo 2021 13:22:12 (GMT+3)   |   Brescia
       

Il protrarsi delle misure restrittive per il contenimento della pandemia di Covid-19 continua a pesare sull'andamento delle immatricolazioni nell'UE. Secondo quanto comunicato da ACEA, l'associazione europea dei costruttori di auto, a febbraio di quest'anno sono state immatricolate nell'UE 771.486 vetture, dato in calo del 19,3% rispetto alle 956.430 unità immatricolate a febbraio 2020. Quello di febbraio 2021 è il dato più basso dal 2013 per un secondo mese dell'anno.

Tra i quattro mercati principali dell'UE, l’Italia ha registrato il calo più contenuto (-12,3%), seguita dalla Germania (-19%), dalla Francia (-20,9%) e dalla Spagna (-38,4%).

«Rispetto al resto dell'Europa Occidentale, l'Italia – ha osservato il Centro Studi Promotor – riesce a contenere le perdite grazie agli incentivi varati con la Legge di Bilancio anche per vetture con alimentazione tradizionale, ma con emissioni non superiori a 135 gr/km di CO2. Lo stanziamento previsto per questi incentivi si sta però rapidamente esaurendo. Oggi sono ancora disponibili 54,8 milioni e, tenendo conto della media delle prenotazioni giornaliere dall’inizio della campagna a oggi, per questi incentivi restano fondi ancora fino alla fine di marzo».

Nei primi due mesi del 2021 la domanda di nuove autovetture nell'UE si è contratta del 21,7%. In totale, le vetture immatricolate sono state circa 1,5 milioni, cioè circa 400.000 autovetture in meno rispetto allo stesso periodo del 2020. Tra i quattro mercati principali dell'UE, la Spagna ha registrato il calo maggiore (-44,6%), seguita dalla Germania (-25,1%), dalla Francia (-14,2%) e dall’Italia (-13,1%).


Ultimi articoli collegati

AIC: ordini da Acciaierie Venete, Ferriera Alto Milanese e Siderúrgica Sevillana

Italia: boom di immatricolazioni a marzo, ma il confronto è col periodo del primo lockdown

Italia: associazioni auto rivolgono al governo proposte per il rilancio

Ex Ilva, Invitalia rassicura ArcelorMittal: aumento di capitale in tempi brevi

UE: crescita delle immatricolazioni di veicoli commerciali a febbraio