UE: accessibili a tutti le quote import riferite agli "altri paesi"

martedì, 02 aprile 2019 15:44:48 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Da ieri 1° aprile sono disponibili le nuove quote di importazione fissate dalla salvaguardia UE per i paesi ai quali non è stato assegnato un contingente tariffario specifico (definiti "altri paesi"). La quota equivale alla somma tra i contingenti tariffari residui del periodo 2 febbraio-31 marzo e ai volumi fissati per gli "altri paesi" per il secondo trimestre (v. tabella). Nel regolamento pubblicato a fine gennaio, infatti, la Commissione Europea aveva ritenuto "nell'interesse dell'Unione consentire a un paese fornitore che abbia esaurito il proprio contingente tariffario specifico di accedere al contingente tariffario residuo. Tale possibilità - aveva aggiunto - dovrebbe tuttavia essere applicata soltanto nell'ultimo trimestre del periodo, al fine di raggiungere un equilibrio tra gli interessi dei paesi dotati di un contingente tariffario specifico per paese e i paesi che attingono al contingente tariffario globale". Ciò con l'obiettivo di garantire "il mantenimento dei flussi storici degli scambi" e di evitare anche che, "a seconda dei casi, parti del contingente tariffario residuo rimangano inutilizzate".

Le quote d’importazione degli "altri paesi" per il periodo dal 1° aprile al 30 giugno ammontano a 133.000 tonnellate per il tondo, a 74.518 tonnellate per la vergella, a 76.708 tonnellate per i fogli a rivestimento metallico (sezione 4b) per il settore dell’automotive, a 465.089 tonnellate per i fogli a rivestimento metallico (sezione 4a) e a 26.311 tonnellate per i fogli a rivestimento organico.

Dato che la Turchia ha esaurito le proprie quote per la vergella e per il tondo poco dopo la loro entrata in vigore, ossia il 2 febbraio, ci si aspetta ora che il paese cercherà di ottenere una parte delle quote destinate agli "altri paesi".

Secondo gli ultimi dati dell’UE, vi sono 9.272 tonnellate di tondo in attesa di essere sdoganate, la maggior parte delle quali probabilmente di origine turca, mentre i fogli a rivestimento metallico (sezione 4b) presso le dogane si attestano a 8.030 tonnellate. Riguardo a questo prodotto, si prevede che la Cina utilizzerà rapidamente la quota resa disponibile per gli “altri paesi”.

Di seguito sono riportate le quote per le importazioni di diverse categorie di prodotti siderurgici da "altri paesi" nel periodo compreso tra il 1° aprile e il 30 giugno 2019:

Prodotto

Quota disponibile (t)

Nastri e lamiere a caldo

2.051.795

Lamiere a freddo

262.647

Fogli a rivestimento metallico - 4a

465.089

Fogli a rivestimento metallico - 4b   

76.708

Tondo

133.004

Vergella

74.518

Fogli a rivestimento organico

26.311


Ultimi articoli collegati

Turchia: prosegue il calo dei prezzi dei prodotti piani

Vale e Sumitomo, accordo per il disinvestimento da una società mineraria

Turchia, interrogazione di Tajani e Salini alla Commissione UE: export di acciaio usato per finanziare azioni militari

Import di lamiera tagliata a misura negli Stati Uniti in diminuzione ad agosto

Turchia: crescono i prezzi del rottame proveniente da USA e regione baltica