Turchia: reintrodotto il dazio del 10% sull'import di tondo

lunedì, 07 gennaio 2019 10:23:36 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Secondo quanto riportato dalla Gazzetta Ufficiale turca, il dazio del 10% sulle importazioni di tondo in Turchia è stato reintrodotto dal 1° gennaio 2019. Lo stesso dazio era stato inizialmente ridotto dal 30% al 10% nel luglio 2017, per poi essere completamente rimosso dal 1° gennaio 2018.

Analogamente, il dazio sull'import di coils laminati a caldo (HRC) per i laminatoi, che era stato abbassato al 3,5% ad inizio 2018, è stato innalzato al 6% a inizio anno, ed è stato stabilito che i produttori di tubi saldati saranno soggetti allo stesso dazio sulle loro importazioni di HRC. Allo stesso tempo, il dazio sull’import di HRC da paesi terzi è rimasto invariato al 9%. I produttori di coils laminati a freddo da HRC legati, invece, non saranno più esclusi dai dazi d’importazione sui coils a caldo, ma saranno soggetti alla tariffa del 6%.

Il dazio sull’import di coils a freddo, precedentemente del 5% sui fogli zincati e del 7% su quelli preverniciati, si attesterà ora al 7% per entrambi i prodotti; anche i produttori di elettrodomestici saranno soggetti allo stesso dazio sulle loro importazioni di coils a freddo.

Inoltre, è stato rimosso il dazio sulle importazioni di acciai piani laminati a caldo e di barre laminate a caldo in acciaio per utensili.


Ultimi articoli collegati

Cina: prezzi di cromo e ferrocromo – settimana 4

In calo le importazioni statunitensi di tubi strutturali a novembre

Coils zincati a caldo, stabili le offerte indiane

Coils a caldo, possibili sconti sui prezzi da parte dei produttori turchi per l'Italia

ArcelorMittal annuncia lo stato di forza maggiore in Francia