Turchia: Italia prima destinazione dell'export di coils a caldo nei primi cinque mesi del 2019

lunedì, 15 luglio 2019 09:42:46 (GMT+3)   |   Istanbul
       

L'Istituto di statistica turco (TUIK) ha comunicato che a maggio le esportazioni di coils laminati a caldo (HRC) dalla Turchia sono ammontate a 272.305 tonnellate, dato in calo dell’8,8% rispetto ad aprile e del 17,9% su base annua. Il valore totale generato da queste esportazioni è diminuito del 3,1% su base mensile e del 31,8% rispetto a maggio 2018, attestandosi a 147,30 milioni di dollari.

L’export di HRC nei primi cinque mesi dell’anno ha raggiunto gli 1,54 milioni di tonnellate crescendo del 25,4%, per un valore totale di 816,1 milioni di dollari, dato in crescita del 7,7% (variazioni su base annua).

Sempre nel periodo gennaio-maggio, la principale destinazione di queste esportazioni è stata l’Italia con 574.860 tonnellate (+9,81%). A seguire, la Spagna con 266.166 tonnellate (-9,05%).

I maggiori importatori di coils a caldo turchi nei primi cinque mesi del 2019 sono stati i seguenti:

Paese

Quantità (t)

 

 

 

 

 

 

Gen-mag
2019

Gen-mag
2018

Variaz. annua (%)

Maggio 2019

Maggio 2018

Variaz. annua (%)

Italia

574.860

523.488

9,81

90.373

149.702

-39,63

Spagna

266.166

292.651

-9,05

48.592

96.613

-49,70

Belgio

99.242

90.520

9,64

23.951

29.524

-18,88

Portogallo

90.090

78.672

14,51

21.966

22.094

-0,58

Bulgaria

76.755

10.548

627,67

-

112

-

Egitto

67.736

17.213

293,52

20.294

-

-

Grecia

45.741

50.618

-9,63

-

9.956

-

Polonia

43.599

78.672

-44,58

5.518

-

-

Regno Unito

36.826

5.040

-

25

-

-

 


Ultimi articoli collegati

Coils a caldo, gli esportatori turchi abbassano i prezzi ma la domanda scarseggia

Coils a caldo, crescono le offerte da Europa e India verso la Turchia

Dalbeler (Colakoglu): gli esportatori turchi cercheranno nuovi mercati 

Turchia: importazioni di coils a caldo in calo nei primi quattro mesi

Coils a caldo, crescono gli acquisti da parte dei compratori turchi