Turchia: in crescita l'import di ghisa nei primi sette mesi

lunedì, 21 settembre 2020 15:32:59 (GMT+3)   |   Istanbul
       

A luglio di quest'anno le importazioni di ghisa in Turchia sono aumentate del 129% su base annua e del 37,4% su base mensile, attestandosi a 152.373 tonnellate. È quanto emerge dagli ultimi dati diffusi dall'Ufficio di statistica turco (TUIK). In valore, l'import ha generato 47,34 milioni di dollari, registrando incrementi del 90,3% su base mensile e del 41,5% su base annua.

Nei primi sette mesi del 2020 la Turchia ha importato 766,714 milioni di tonnellate di ghisa, dato in crescita del 3,2% annuo, mentre il valore delle stesse importazioni è diminuito dell’11% a 240,6 milioni di dollari. 

Nel periodo in oggetto la Turchia ha importato 399.574 di tonnellate di minerale di ferro dalla Russia, dato che ha fatto segnare una diminuzione del 25,74% su base annua. La seconda fonte di importazione è stata l’Ucraina con 206.476 tonnellate.

Di seguito, l'elenco dei principali paesi fornitori di ghisa per la Turchia nei primi sette mesi del 2020.

Paese

Volume (t)

   

 

 

 

 

Gen-lug 2020

Gen-lug 2019

Var. (%)

Lug 2020

Lug 2019

Var. (%)

Russia

399.574

538.075

-25,74

68.828

31.800

116,44

Ucraina

206.476

112.356

83,77

72.535

28.577

153,82

Germania

81.874

23.541

247,79

11.010

3.110

254,02

Brasile

57.671

48.152

19,77

-

-

-

Sudfrica

11.000

-

-

-

3.000

-

Canada

10.059

24

-

 

-

 


Ultimi articoli collegati

Rottame, restano forti i prezzi in Turchia

Turchia: importazioni di ghisa in crescita nei primi otto mesi del 2020

Turchia: importazioni di minerale di ferro in calo nei primi otto mesi del 2020

Coking coal, importazioni in forte crescita in Turchia ad agosto

Export brasiliano di ghisa in forte crescita nei primi nove mesi del 2020