Turchia: in calo l'import di coils a caldo nei primi cinque mesi

martedì, 21 luglio 2020 15:08:27 (GMT+3)   |   Istanbul
       

A maggio di quest'anno le importazioni di coils a caldo (HRC) in Turchia sono diminuite del 37,2% su base annua mentre sono cresciute del 10,3% su base mensile, attestandosi a 177.308 tonnellate. È quanto si apprende dagli ultimi dati dell'Ufficio di statistica turco (TUIK). In valore, l'import ha generato 84,22 milioni di dollari, registrando un calo del 44% su base annua, ma una crescita del 7,3% su base mensile.

Nei primi cinque mesi del 2020 la Turchia ha importato 1,21 milioni di tonnellate di HRC, dato in calo del 21,4% annuo, mentre il valore delle stesse importazioni è diminuito del 31,8% a 551,31 milioni di dollari. 

Nel periodo in oggetto la Turchia ha importato 366.154 tonnellate di HRC dalla Russia, dato che ha fatto segnare una flessione del 48,23% su base annua. La seconda fonte di importazioni è stata l’Ucraina con 229.402 tonnellate.  

Di seguito, l'elenco dei principali paesi fornitori di HRC per la Turchia nei primi cinque mesi del 2020.

Paese 

Volume (t) 

  

  

  

  

  

  

Gennaio-maggio 2020 

Gennaio-maggio 2019 

Var. (%) 

Maggio 2020 

Maggio 2019 

Var. (%)

Russia

366.154

707.322

-48,23

39.786

26.530

49,97

Ucraina

229.402

173.548

32,18

56.936

44.845

26,96

Francia

152.419

119.661

27,38

27.004

36.949

-26,92

Paesi Bassi

91.392

151.239

-39,57

10.994

18.908

-41,86

Giappone

62.385

3.159

-

2.418

3.070

-21,24

Corea del Sud

59.869

2.087

-

13.656

100

-

Brasile

46.710

77.888

-40,03

-

-

-

Romania

43.846

81.145

-45,97

9.508

26.530

-64,16

Italia

37.179

48.877

-23,93

5.143

18.593

-72,34

Germania

36.785

28.644

28,42

5.997

17.104

-64,94


Ultimi articoli collegati

Kardemir, volumi di vendita previsti per il trimestre ottobre-dicembre

UE: possibili dazi retroattivi sui coils a caldo turchi a partire da metà ottobre

Coils a freddo, importazioni in crescita in Turchia nei primi sette mesi

Turchia: in calo l'import di coils a caldo nei primi sette mesi

Coils a caldo, Italia prima destinazione delle esportazioni turche in gennaio-luglio