Turchia: importazioni di rottame in calo nel primo trimestre

martedì, 07 maggio 2019 16:36:04 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Secondo quanto riporta l’Istituto Turco di Statistica (TUIK), a marzo 2019 le importazioni di rottame in Turchia sono ammontate a 1,71 milioni di tonnellate, dato in calo del 6,9% su base annua ma in aumento dell’81,3% rispetto al mese precedente. Il valore generato da queste importazioni ha raggiunto 532,4 milioni di dollari, calando del 18,8% su base annua e aumentando del 90,1% rispetto a febbraio.

Nei primi tre mesi del 2019, le importazioni di rottame in Turchia sono ammontate a 3,89 milioni di tonnellate, calando del 27,6%, mentre il valore generato da queste importazioni si è attestato a 1,22 miliardi di dollari, facendo registrare una diminuzione del 33%, in entrambi i casi base annua.

Nello stesso periodo, la Turchia ha importato 735.469 tonnellate di rottame, dato in calo del 25,7% su base annua, dagli Stati Uniti, principale fornitore di rottame per la Turchia davanti all’Olanda, che a sua volta ha fornito 598.856 tonnellate, il 6,5% in più, sempre su base annua.

Le principali fonti di importazione di rottame per la Turchia nel primo trimestre sono state le seguenti:

Paese

Quantità (t)

 

 

 

 

 

 

Gen-Mar 2019

Gen-Mar 2018

Variaz. annua (%)

Marzo 2019

Marzo 2018

Variaz. annua (%)

USA

735.469

990.288

-25,73

335.775

333.593

0,65

Olanda

598.856

562.386

6,48

291.135

174.085

67,24

Russia

439.169

610.382

-28,05

150.795

253.432

-40,50

Regno Unito

408.764

840.787

-51,38

211.624

330.899

-36,05

Belgio

288.654

573.615

-49,68

174.664

251.670

-30,60

Germania

218.135

133.766

63,07

19.800

56.035

-64,66

Romania

183.647

137.241

33,81

76.460

44.565

71,57

Danimarca

161.342

198.348

-18,66

55.812

47.490

17,52

Francia

155.776

138.343

12,60

75.293

26.144

187,99

Estonia

88.060

115.918

-24,03

52.859

16.989

211,14


Ultimi articoli collegati

Vale aumenta il livello di rischio nella diga Sul Inferior

USA: rallenta la produzione di acciaio grezzo nell'ultima settimana

USA: prezzi degli zincati a caldo invariati ma potrebbero calare a febbraio

JSW rimanda il completamento dell'espansione produttiva a Dolvi

Billette, previsto un aumento delle vendite dall'Iran