Turchia: importazioni di minerale di ferro in crescita a gennaio

mercoledì, 20 marzo 2019 10:37:18 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Secondo i dati diffusi dall'Istituto di statistica turco (TUIK), in Turchia le importazioni di minerale ferroso a gennaio 2019 sono ammontate a 946.313 tonnellate, calando del 7,5% rispetto a dicembre ma aumentando del 2,3% rispetto allo stesso mese del 2018. Il valore generato da queste importazioni è ammontato a 88,7 milioni di dollari, il 13,88% in meno su rispetto al mese precedente e l’8,1% in più rispetto a gennaio 2018.

Nello stesso anno, la Turchia ha importato 680.683 tonnellate di minerale di ferro (il 99,50% in più su base annua) dal Brasile, cui sono seguite la Svezia, con 190.023 tonnellate fornite, e l’Ucraina, con 49.503 tonnellate fornite.

Le principali fonti di importazione di minerale ferroso per la Turchia nel mese di gennaio sono state le seguenti:

Paese

Quantità (t)

 

 

 

Gennaio 2019

Gennaio 2018

Variaz. annua (%)

Brasile

680.683

341.202

99,50

Svezia

190.023

235.839

-19,43

Ucraina

49.503

44.604

10,98

Russia

26.102

165.353

-84,21


Ultimi articoli collegati

Rottame, importazioni in crescita in Turchia nei primi cinque mesi

Rottame: l'impatto del COVID-19 sulle importazioni turche

Turchia: importazioni di minerale in calo nei primi quattro mesi

Turchia: importazioni di coking coal in crescita nei primi quattro mesi 

Turchia: importazioni di ghisa in calo nel primo quadrimestre 2020