Turchia: importazioni di coils laminati a freddo in calo nel 2018

lunedì, 18 febbraio 2019 12:29:07 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Secondo i dati riportati dall’istituto di statistica turco (TUIK), le importazioni turche di coils laminati a freddo a dicembre sono ammontate a 31.914 tonnellate, facendo registrare un calo del 27,2% su base mensile e del 53,1% su base annua. Il valore generato da queste importazioni è ammontato a 19,97 milioni di dollari, il 37,3% in meno rispetto a novembre e in calo del 56% rispetto a dicembre 2017.

Nell’intero 2018, le importazioni di coils laminati a freddo in Turchia sono calate del 15,6%, ammontando a 772.163 tonnellate, mentre il valore generato da queste è stato di 515,66 milioni di dollari, in calo del 3,3%, entrambe le variazioni su base annua.

Nello stesso periodo, la Turchia ha importato 377.433 tonnellate di coils laminati a freddo, il 3,43% in meno su base annua, dalla Russia, principale fonte di importazione di CRC per il paese, cui è seguita la Cina con 96.715 tonnellate fornite.

Le principali fonti di importazione di coils laminati a freddo per la Turchia nel 2018 sono state le seguenti:

Paese

Quantità (t)

 

 

 

 

 

 

2018

2017          

Variaz. annua (%)

Dicembre 2018

Dicembre 2017

Variaz. annua (%)

Russia

377.433

390.844

-3,43

18.009

22.301

-19,25

Cina

96.715

23.529

311,05

-

-

-

Romania

70.862

99.356

-28,68

6.651

8.057

-17,45

Belgio

50.754

99.125

-48,80

1.525

8.211

-81,43

Ucraina

44.582

121.313

-63,25

525

8.656

-93,93


Ultimi articoli collegati

Cina: prezzi di cromo e ferrocromo – settimana 4

In calo le importazioni statunitensi di tubi strutturali a novembre

Coils zincati a caldo, stabili le offerte indiane

Coils a caldo, possibili sconti sui prezzi da parte dei produttori turchi per l'Italia

ArcelorMittal annuncia lo stato di forza maggiore in Francia