Turchia: importazioni di coils a caldo in calo a settembre

martedì, 10 novembre 2020 18:08:09 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Secondo quanto comunicato dall'Istituto di statistica turco (TUIK), nel mese di settembre di quest'anno le importazioni di coils laminati a caldo in Turchia sono diminuite del 3,5% su base annua e dell’8% su base mensile, attestandosi a 315.890 tonnellate. In valore l'import è ammontato a 143,36 milioni di dollari, registrando un calo del 17,9% su base annua e un aumento dello 0,8% su base mensile.

Nel corso dei primi nove mesi dell'anno, le importazioni dello stesso materiale sono calate del 4,3%, fermandosi a 2,66 milioni di tonnellate. In valore, l'import ha raggiunto 1,17 miliardi di dollari, registrando una flessione del 20,5% rispetto allo stesso periodo del 2019.    

Nel periodo in esame la Turchia ha importato 847.373 tonnellate di coils a caldo dalla Russia, volume in calo del 22,57% in termini tendenziali. A seguire vi sono state le importazioni dall’Ucraina, pari a 425.320 tonnellate. Le importazioni dall'Italia sono calate di oltre il 30% rispetto ai primi nove mesi del 2019.

Di seguito, l'elenco dei principali paesi fornitori di coils a caldo per la Turchia nel periodo gennaio-settembre.

Paese 

Volume (t) 

  

  

  

  

  

  

Gen-set 2020 

Gen-set 2019 

Var. (%) 

Settembre 2020 

Settembre 2019 

Var. (%)

Russia

847.373

1.094.356

-22,57

63.172

80.134

-21,17

Ucraina

425.320

355.987

19,48

51.607

36.041

43,19

Francia

361.673

302.816

19,44

32.997

66.253

-50,20

Giappone

224,077

63.039

255,46

64.922

39.553

64,14

Paesi Bassi

149.185

163.296

-8,64

440

1.437

-69,38

Regno Unito

121.462

79.471

52,84

27.019

15.897

69,96

Corea del Sud

119.679

10.550

1034,40

47.674

7.002

580,86

Brasile

80.065

127.995

-37,45

-

24.765

-

Italia

69.291

102.478

-32,38

5.427

11.512

-52,86

Belgio

65.928

50.986

29,31

8.375

6.637

26,19


Ultimi articoli collegati

Coking coal, importazioni in calo in Turchia a settembre

EUROFER soddisfatta della decisione di registrare le importazioni di HRC turchi

Turchia: importazioni di coils a freddo in crescita nei primi nove mesi

Coils a caldo, Italia prima destinazione delle esportazioni turche in gennaio-settembre 

Turchia: esportazioni di vergella in calo nei primi nove mesi