Turchia: importazioni di coils a caldo in calo a ottobre

martedì, 15 dicembre 2020 16:23:32 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Secondo quanto comunicato dall'Istituto di statistica turco (TUIK), nel mese di ottobre di quest'anno le importazioni di coils laminati a caldo in Turchia sono diminuite del 5,3% su base annua e del 3,5% su base mensile, attestandosi a 304.723 tonnellate. In valore l'import è ammontato a 143,92 milioni di dollari, registrando un calo del 13,3% su base annua e un aumento dello 0,4% su base mensile.

Nel corso dei primi dieci mesi dell'anno, le importazioni dello stesso prodotto sono calate del 4,4%, fermandosi a 2,96 milioni di tonnellate. In valore, l'import ha raggiunto 1,31 miliardi di dollari, registrando una flessione del 19,8% rispetto allo stesso periodo del 2019.

Nel periodo in esame la Turchia ha importato 948.743 tonnellate di coils a caldo dalla Russia, volume in calo del 22,11% in termini tendenziali. A seguire vi sono state le importazioni dall’Ucraina, pari a 494.176 tonnellate. Le importazioni dall'Italia sono calate di oltre il 34% rispetto ai primi dieci mesi del 2019. 

Di seguito, l'elenco dei principali paesi fornitori di coils a caldo per la Turchia nel periodo gennaio-ottobre.

Paese 

Volume (t) 

  

  

  

  

  

  

Gen-ott 2020 

Gen-ott 2019 

Var. (%) 

Ott 2020 

Ott 2019 

Var. (%)

Russia

948.743

1.217.980

-22,11

101.369

123.624

-18,00

Ucraina

494.176

381.231

29,63

68.856

25.244

172,76

Francia

392.310

350.506

11,93

30.636

47.690

-35,76

Giappone

283.532

114.383

147,88

59.456

51.344

15,80

Paesi Bassi

152.886

166.865

-8,38

3.699

3.569

3,64

Corea del Sud

138.505

13.043

961,91

18.824

2.492

655,38

Regno Unito

121.462

108.898

11,54

-

29.427

-

Brasile

80.065

127.995

-37,45

-

-

-

Belgio

71.279

57.281

24,44

5.351

6.296

-15,01

Italia

69.463

105.634

-34,24

172

3.156

-94,55


Ultimi articoli collegati

Turchia: prezzi dei coils in calo a causa della bassa domanda

Coils a caldo, offerte competitive dalla Cina per la Turchia

Turchia apre indagine sull'import di coils a caldo da UE e Corea del Sud

Turchia aggiorna dazi su alcuni prodotti siderurgici

UE istituisce dazio antidumping provvisorio sui coils laminati a caldo turchi