Turchia: importazioni di billette in calo nei primi nove mesi del 2018

venerdì, 16 novembre 2018 11:18:53 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Secondo gli ultimi dati diffusi dall’istituto turco di statistica (TUIK), le importazioni di billette e blumi in Turchia sono ammontate a 80.376 tonnellate a settembre, in aumento del 59,7% su base mensile ma in calo del 49,9% su base annua. In termini di valore, le stesse importazioni si sono attestate a 45,14 milioni di dollari, in aumento del 55,1% su base mensile e in calo del 40,7% su base annua.

Nei primi nove mesi dell’anno, le importazioni di billette in Turchia sono ammontate a 866.826 tonnellate, facendo registrare un calo del 50,7% su base annua. Allo stesso tempo, sono diminuite del 34,2% in valore, ammontando a 495,5 milioni di dollari.

Sempre nel periodo gennaio-settembre, la Turchia ha importato 407.282 tonnellate di billette e blumi dalla Russia – dato in calo del 25,2% su base annua – cui è seguita l’Ucraina con 212.326 tonnellate esportate in Turchia.

Di seguito sono riportate quelle che sono state le principali fonti dell’import turco di billette e blumi:

Paese

Quantità (t)

 

 

 

 

 

 

Gen-Set

2018

Gen-Set

2017

Variazione annua (%)

Settembre 2018

Settembre 2017

Variazione annua (%)

Russia

407.282

544.531

-25,20

62.046

78.620

-21,08

Ucraina

212.326

660.956

-67,88

-

41.176

-

Brasile

66.359

20.613

221,93

-

-

-

Georgia

43.476

54.151

-19,71

7.689

3.478

-

Italia

37.635

41.043

-8,30

3.219

-

-

Bielorussia

30.510

79.322

-61,54

-

4.772

-

Egitto

20.616

-

-

-

-

-


Ultimi articoli collegati

USA annunciano nuovi dazi su prodotti derivati dell'acciaio e dell'alluminio

JSW Steel, utile netto in diminuzione nei primi nove mesi dell'anno fiscale

Cina: prezzi di cromo e ferrocromo – settimana 4

In calo le importazioni statunitensi di tubi strutturali a novembre

Coils zincati a caldo, stabili le offerte indiane