Turchia: ad agosto record di produzione di acciaio, balzo dell'export

lunedì, 04 ottobre 2021 11:22:58 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Ad agosto di quest'anno la produzione di acciaio grezzo in Turchia è cresciuta del 7,1% su base annua, raggiungendo il volume mensile più alto di sempre: 3,5 milioni di tonnellate. Lo ha affermato l'associazione dei produttori turchi (TCUD), aggiungendo che il paese ha mantenuto la settima posizione nella classifica mondiale. Nel periodo gennaio-agosto, la Turchia ha prodotto 26,6 milioni di tonnellate, ossia il 16,7% in più rispetto allo stesso periodo del 2020. 

Nei primi otto mesi dell'anno il consumo di acciai finiti in Turchia è cresciuto del 20,2%, raggiungendo 23 milioni di tonnellate, mentre ad agosto è calato del 12,4% su base annua, fermandosi a 2,6 milioni di tonnellate. 

Le esportazioni turche di acciai finiti in gennaio-agosto si sono attestate a 12,7 milioni di tonnellate, il 21,5% in più su base annua. Ad essere è corrisposto un valore di 9,7 miliardi di dollari, l'84% in più. Nel solo mese di agosto, l'export ha fatto registrare un balzo del 70,9% rispetto allo stesso mese del 2020, ammontando a 1,9 milioni di tonnellate. Il valore è stato di 1,7 miliardi di dollari, il 290% in più su base annua.

Riguardo alle importazioni, il dato nei primi otto mesi è cresciuto del 30,6%, a 10,8 milioni di tonnellate, per un valore di 9,3 miliardi di dollari (+90,2%). Ad agosto l'import ha fatto segnare un +19,3% in termini di volumi, ammontando a 1,2 milioni di tonnellate. Il valore è stato di 1,4 miliardi di dollari, per una crescita del 127%. 

Secondo la TCUD, la produzione turca di acciaio grezzo potrebbe raggiungere i 40 milioni di tonnellate entro la fine dell'anno. Il fatto che la Cina (che produce circa il 60% dell'acciaio mondiale) abbia iniziato a ridurre a produzione per raggiungere gli obiettivi sul clima rappresenta una grossa opportunità per l'industria siderurgica turca. Gli esportatori turchi hanno aumentato del 59% le loro spedizioni nel Far East durante i primi otto mesi di quest'anno. Inoltre, la Turchia ha esportato circa 1,7 milioni di tonnellate in America Latina, cioè il 339% in più su base annua. 

L'associazione dei produttori siderurgici turchi ha affermato che il mancato controllo dell'aumento delle importazioni di acciaio dovuto al regime di perfezionamento attivo ha raggiunto dimensioni insostenibili per l'industria siderurgica turca e la bilancia commerciale del paese. Secondo la TCUD, il regime di perfezionamento attivo dovrebbe essere rivisto affinché sia più equilibrato.


Articolo precedente

Turchia: consumo di acciai finiti in calo nel primo trimestre

11 mag | Notizie

Turchia: produzione vicina a 40 milioni ton nel 2021, export previsto in crescita

05 gen | Notizie

Produttori siderurgici turchi: a maggio produzione e consumi in aumento

06 lug | Notizie

Produttori siderurgici turchi: forte incremento dei consumi ad aprile, maggiore equilibrio sul mercato da giugno

01 giu | Notizie

Turchia: importazioni di rottame in calo in gennaio-aprile

03 giu | Notizie

IREPAS: la domanda di tondo estero è destinata a ridursi nei paesi MENA

03 apr | Notizie

Assofermet/SteelOrbis: Burçak Odabaşı sulla siderurgia turca e il commercio con l'UE

19 nov | Notizie

Veysel Yayan: consumo di acciaio stabile in Turchia

16 apr | Notizie

IREPAS - comitato materie prime: consumi di rottame in aumento a livello globale

06 mar | Notizie

Turchia: overcapacity nel settore dei piani e necessità di esportare

21 giu | Notizie