ThyssenKrupp, a rischio l'impianto per lamiere da treno di Duisburg-Hüttenheim

lunedì, 17 febbraio 2020 12:08:11 (GMT+3)   |   Brescia
       

Il produttore tedesco ThyssenKrupp ha in programma di vendere il proprio laminatoio per lamiere da treno situato a Duisburg-Hüttenheim. L'azienda ha comunicato che la cessione rientra nel suo piano "Steel Strategy 2030". Se Thyssen non dovesse trovare un compratore entro la fine di giugno 2020, l'impianto sarà a rischio chiusura, colpendo 800 lavoratori in totale. 

Dopo l'annuncio della vendita da parte dell'azienda, 300 lavoratori presso l'impianto hanno sospeso il lavoro in segno di protesta. «Siamo scioccati, sbalorditi - ha dichiarato a un quotidiano locale il presidente del consiglio di fabbrica, Mehmet Göktas -. Soprattutto perché negli ultimi dieci mesi abbiamo raggiunto cifre estremamente buone. È uno schiaffo enorme e una delusione per noi». Il direttore delle risorse umane Oliver Burkhard ha dichiarato che in ogni caso ai dipendenti sarà offerto un lavoro presso altri impianti siderurgici.

Recentemente ThyssenKrupp ha riportato una perdita netta di 364 milioni di euro per il trimestre chiuso lo scorso 31 dicembre. 

Stefano Gennari


Ultimi articoli collegati

Spenti gli altiforni di Servola, Giovanni Arvedi: «Uno dei giorni più tristi nella mia vita»

Ex Ilva: CIG per tutta la forza lavoro mentre Arcelor ricorre contro l'ordinanza sulle emissioni

ThyssenKrupp annuncia il taglio di 3.000 posti di lavoro

Liberty Magona sospende temporaneamente la produzione

Salzgitter smentisce ipotesi M&A con ThyssenKrupp