Thailandia: no all'estensione del dazio di salvaguardia sulle importazioni di acciaio

venerdì, 11 gennaio 2019 18:38:16 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Il governo thailandese ha deciso di non estendere ulteriormente le misure di salvaguardia sulle importazioni di acciai laminati a caldo legati dopo aver condotto un'indagine e aver concluso che tali importazioni non causano danni all'industria nazionale. Lo riferisce Bangkok Post.

Il vice ministro del commercio thailandese Chutima Bunyapraphasara ha affermato che, nel caso di un'estensione della salvaguardia, i partner commerciali del paese potrebbero eventualmente intrapreso azioni di rappresaglia.

Misuredi salvaguardia sulle importazioni di acciaio furono impose per la prima volta dalla Tailandia tra le date del 27 febbraio 2013 e del 26 febbraio 2016 e furono prorogate il 27 febbraio 2016 per altri tre anni. L'aliquota del dazio era pari al 39,1 percento.


Ultimi articoli collegati

Coils a caldo, esportatori giapponesi aumentano i prezzi per luglio

Thailandia verso la proroga dei dazi antidumping sui coils a caldo non legati

USA: nuova inchiesta su possibile elusione su piani inox dalla Cina

USA: Italia tra i paesi nel mirino di indagini sulle importazioni di PC strand

Coils a caldo, EUROFER chiede un'indagine antidumping contro la Turchia