Ternium valuta l'acquisizione di un'acciaieria in Messico

mercoledì, 26 febbraio 2020 13:44:03 (GMT+3)   |   San Paolo
       

Secondo fonti ufficiali, Ternium Messico sta valutando l'idea di acquisire o costruire una nuova acciaieria in Messico, al fine di soddisfare i nuovi requisiti dell'accordo USMCA. La società ha affermato di essere intenzionata a stabilire una joint venture oppure a costruire un impianto per la produzione di bramme col fine di realizzare fogli in acciaio per l'industria automobilistica nordamericana.

Cesar Flores, CEO di Ternium Mexico, ha dichiarato che le nuove regole USMCA per la produzione di acciaio destinato all'automotive sono più severe. In base a queste nuove regole, l'export nordamericano di automobili dovrà acquistare almeno il 75% dell'acciaio dal mercato interno. L’idea di Flores sarebbe quella di creare un sistema integrato, che produca acciaio dalla lavorazione del minerale di ferro alla produzione delle bramme. «La location ideale sarebbe Pesqueria – ha aggiunto Flores – dove è presente il nostro più moderno e sostenibile laminatoio».

Ad oggi Ternium Messico vende circa 2 milioni di tonnellate all'anno di acciaio per l’industria automotive, e prevede di incrementare i volumi di vendita a seguito degli investimenti nel nuovo laminatoio a caldo di Pesqueria.


Ultimi articoli collegati

USA: importazioni di acciaio dimezzate ad agosto su base mensile

Messico indaga sull'import di bramme da Brasile e Russia

Import USA di utensili in calo luglio

Messico riesamina il dazio in vigore sulla vergella ucraina

Altos Hornos de México e Villacero rimandano la decisione su una possibile fusione