Ternium Mexico, ricavi in calo nei primi tre mesi del 2019

venerdì, 03 maggio 2019 16:34:02 (GMT+3)   |   San Paolo
       

Il produttore siderurgico Ternium ha comunicato i risultati registrati nel primo trimestre dalla propria divisione messicana. Nel primo trimestre i suoi ricavi sono ammontati a 1,42 miliardi di dollari, evidenziando un calo del 6% su base annua.

Sempre nel primo trimestre, Ternium ha riferito che i volumi di vendita in Messico sono diminuiti del 12% su base annua, ammontando a 1,56 milioni di tonnellate, mentre i ricavi hanno raggiunto i 912 $/t, crescendo del 7% rispetto allo stesso periodo del 2018.

Nei primi tre mesi dell’anno, il segmento “regione meridionale” ha fatto registrare un calo del 18% del fatturato netto, attestatosi a 386,2 milioni di dollari. I volumi di vendita sono invece diminuiti del 31% a 442.300; variazioni su base annua.

Nello stesso periodo, il segmento “altri mercati” ha registrato un fatturato netto di 850,8 milioni di dollari, in crescita del 17% rispetto al primo trimestre 2018. I volumi di vendita sono cresciuti fino a 1,19 milioni di tonnellate, rispetto agli 1,10 milioni di tonnellate dello stesso periodo dello scorso anno.

Ternium ha dichiarato che nel secondo trimestre i prezzi messicani dell’acciaio scenderanno ulteriormente a causa dell’effetto ritardato del ricalcolo trimestrale dei prezzi contrattuali dei clienti industriali, “che continuerà a riflettere la prolungata flessione dei prezzi dell'acciaio tra luglio 2018 e gennaio 2019”.

“Nel complesso, il mercato industriale messicano dovrebbe continuare a mostrare una domanda stabile nel secondo trimestre, assieme ad una moderata riduzione delle scorte in alcuni centri servizi del settore automotive. Le performance del mercato commerciale messicano dovrebbero rimanere deboli a causa della continua bassa attività di costruzione, che influisce sulle spedizioni da parte della società nel paese”, ha riferito Ternium.

Per quanto riguarda l’Argentina, la società ha affermato che, nonostante la previsione economica negativa, le spedizioni dovrebbero “progressivamente crescere nel secondo trimestre”.

“Questa crescita dovrebbe derivare dalla graduale ripresa del mercato siderurgico locale e dall'eventuale conclusione delle attività di destoccaggio nella catena del valore dell'industria siderurgica del paese”, ha dichiarato Ternium.


Ultimi articoli collegati

USA annunciano nuovi dazi su prodotti derivati dell'acciaio e dell'alluminio

JSW Steel, utile netto in diminuzione nei primi nove mesi dell'anno fiscale

Cina: prezzi di cromo e ferrocromo – settimana 4

In calo le importazioni statunitensi di tubi strutturali a novembre

Coils zincati a caldo, stabili le offerte indiane