Tenova e ORI Martin presentano il loro progetto Acciaio_4.0 al MECSPE 2019

martedì, 26 marzo 2019 12:43:04 (GMT+3)   |   Brescia
       

Tenova, fornitore di impianti per l'industria metallurgica e mineraria del Gruppo Techint, ha annunciato che nel corso del MECSPE 2019, fiera che si terrà a Parma il 28-30 marzo, presenterà insieme al produttore siderurgico ORI Martin il progetto Lighthouse Plant "Acciaio_4.0". I Lighthouse Plant non sono progetti pilota, ma impianti produttivi da realizzare ex novo o con una profonda rivisitazione di quelli già esistenti in chiave Industria 4.0. Sono concepiti come sistemi produttivi che evolvono nel tempo di pari passo con le tecnologie emergenti e con i risultati di ricerca e innovazione.

L'obiettivo del progetto di Tenova è ORI Martin è produrre acciaio 4.0 attraverso macchinari innovativi e connessi, con un'attenzione particolare alla tracciabilità, alla sicurezza e all'integrazione tra uomo e robot. "Il progetto Lighthouse Acciaio_4.0 - spiega Tenova in una nota - fa riferimento al settore siderurgico e metallurgico, che si caratterizza per un'accentuata ciclicità e volatilità, dovute sia alla crisi economica che al rapido cambiamento del mercato, e ha l'obiettivo di realizzare una Cyber Physical Factory dell'acciaio che, attraverso l'utilizzo delle tecnologie abilitanti di Industria 4.0, permetta l'integrazione verticale, orizzontale e trasversale del ciclo manifatturiero, rendendolo più efficiente, flessibile e sostenibile". 

I vantaggi di questo nuovo modello di fabbrica sono molteplici: esso porterà a un incremento della produttività, accompagnato da un minore utilizzo di materiali ed energia e da una riduzione dell'impatto ambientale. Il progetto comporterà un investimento totale di 14 milioni di euro, di cui 8,5 da fondi pubblici.

ORI Martin fungerà da "integratore" delle tecnologie dell'Industria 4.0, trasformando il proprio impianto siderurgico di Brescia in una "smart factory" che ha l'ambizione di diventare un modello di innovazione per il settore, non solo a livello italiano. 

Il progetto di Tenova e ORI Martin sarà ospitato all'interno del "Tunnel dell'Innovazione", nuovo cuore mostra della fiera MECSPE, insieme ad altri tre Lighthouse Plant (LHP), progetti appartenenti ad Ansaldo Energia, ABB Italia e Hitachi Rail Italy, che il Cluster Fabbrica Intelligente (CFI) ha selezionato per conto del Ministero dello Sviluppo Economico come fiore all'occhiello del made in Italy. 

"Abbiamo deciso di aderire a questa iniziativa con determinazione, assolutamente certi dei vantaggi positivi che questo nuovo modello di fabbrica porterà a ORI Martin - ha dichiarato Uggero De Miranda, Presidente del consiglio di amministrazione di ORI Martin -. Inoltre, siamo orgogliosi che questa partnership sia stata selezionata tra i primi quattro Lighthouse Plant del Cluster Fabbrica Intelligente (CFI), per fornire un esempio concreto di trasformazione digitale all'industria dei metalli".


Ultimi articoli collegati

Brasile: confermato il dazio sulle lamiere da treno importate da quattro paesi

Pronti a partire i lavori per la nuova miniera di Evraz

Prezzi della vergella ancora stabili a Taiwan

Crescono le importazioni statunitensi di travi ad agosto

Rottame, cauto ottimismo sul mercato internazionale