Tata Steel "prova" ad importare coking coal dalla Russia

lunedì, 23 novembre 2020 13:21:17 (GMT+3)   |   Calcutta
       

Il gruppo siderurgico indiano Tata Steel ha dichiarato di aver dato il via a delle "importazioni di prova" di coking coal proveniente dalla Russia. La società vorrebbe infatti ridurre la propria dipendenza dalle importazioni della materia prima dall'Australia.

«Abbiamo importato del carbone da coke dalla Russia. La costa est della Russia è una buona fonte di questa materia prima e i nostri test hanno avuto esito positivo» ha affermato l'amministratore delegato di Tata Steel, T. V. Narendran. 

Precedentemente, il Ministero indiano dell'Acciaio aveva esortato i produttori siderurgici locali a provare ad aumentare le importazioni di coking coal russo per ridurre la dipendenza dalle importazioni del materiale australiano. 

Narendran ha dichiarato che Tata Steel «supporta l'iniziativa del governo» in quanto il rischio è quello che il produttore siderurgico sia «eccessivamente dipendente dall'Australia». L'ad ha aggiunto che «per molti motivi», tra i quali il fatto che «l'Australia è spesso colpita da cicloni e altri eventi meteorologici», la Russia «rappresenta una buona opzione per noi».


Ultimi articoli collegati

India verso l'estensione dei dazi sui piani inox laminati a freddo provenienti da Cina e Corea del Sud

Coils a caldo, offerte dall'India in rialzo nonostante l'assenza di vendite in Asia

Ucraina: export di minerale ferroso in aumento nel 2020

NLMK: memorandum d'intesa con NOVATEK per ridurre le emissioni di carbonio

India: in crescita la produzione dei quattro principali produttori siderurgici in ottobre-dicembre