Tata Steel: capex di 1,35 miliardi di dollari all'anno per cinque anni

giovedì, 08 luglio 2021 10:22:55 (GMT+3)   |   Calcutta
       

Il produttore siderurgico indiano Tata Steel investirà ogni anno 1,35-1,62 miliardi di dollari in spese in conto capitale nei prossimi cinque anni e raddoppierà il suo obiettivo di riduzione del debito da 1 miliardo a 2 miliardi entro la fine dell'anno fiscale in corso. Lo ha riferito questa settimana un dirigente della società. 

«Tata Steel – ha affermato il CFO Koushik Chatterjee nel corso di una riunione con gli azionisti – continuerà a ridurre l'indebitamento e a rafforzare il suo bilancio per prepararsi alla sua prossima fase di crescita. Quest'anno posso certamente dire che ci sarà molto più della nostra annunciata politica di riduzione del debito di 1 miliardo di dollari».

Chatterjee ha aggiunto che durante l'anno fiscale 2020/21 la società ha ridotto il debito di circa 4 miliardi e che la spesa in conto capitale prevista esclude qualsiasi finanziamento necessario per eventuali acquisizioni.

T.V. Narendran, amministratore delegato e CEO, ha informato gli investitori che Tata Steel possiede tre siti di produzione attivi – a Kalinganagar e Angul nello stato di Odisha e a Jamshedpur nello stato di Jharkhand – e che le capacità di produzione aggregata di questi stabilimenti potrebbero aumentare fino a 40 milioni di tonnellate all'anno, a condizione che sia sostenuta da un forte bilancio e da una forte domanda.

L'attuale capacità produttiva indiana di Tata Steel è di 19,6 milioni di tonnellate e la seconda fase di espansione dello stabilimento di Kalinganagar da 3 a 8 milioni di tonnellate sarà completata entro il 2023/24.

«Tra l'anno fiscale 2024/25 e il 2029/30, sarà perseguita sia la crescita organica che inorganica. Anche se conduciamo una crescita organica, possiamo raggiungere una capacità di 40 milioni di tonnellate in base alla terra disponibile nei nostri tre siti esistenti», ha affermato Narendran. Il CEO ha aggiunto che per la crescita inorganica Tata Steel sta cercando opportunità nel settore dei prodotti lunghi e parteciperà al processo di disinvestimento del governo delle acciaierie di Neelachal Ispat Nigam Limited (NINL) e Rashtriya Ispat Nigam Limited (RINL).


Ultimi articoli collegati

HDG India: l'Europa frena sugli acquisti, il Golfo persico aspetta il calo dei prezzi

Tata Steel inaugura un impianto per la cattura del carbonio a Jamshedpur

India: esportazioni di acciai finiti in discesa ad agosto

India: obiettivo 120 milioni di tonnellate di acciaio grezzo nell'anno in corso

India: JSPL approva raccolta fondi per pagare il debito ed espandere la capacità produttiva