Tailandia impone dazi antidumping sull'import di zincati a caldo provenienti dalla Cina

martedì, 04 agosto 2020 14:57:48 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Il Dipartimento del commercio estero della Thailandia (DFT) ha annunciato che a partire dal 3 agosto è entrato in vigore nel paese un dazio antidumping (AD) provvisorio sulle importazioni di coils zincati a caldo (HDG) provenienti dalla Cina. L'aliquota del dazio ammonta al 35,67%. 

Esiste un’esenzione per i prodotti importati con spessore pari o superiore a 2,3 mm e per i prodotti utilizzati nel settore automotive ed elettrodomestico. Le indagini erano state lanciate l'11 febbraio scorso sulla base di una denuncia presentata dal produttore locale Posco Coated Steel.

I prodotti in oggetto sono attualmente classificati con i codici tariffari 7210.4912.021, 7210.4912.022, 7210.4912.023, 7210.4912.024, 7210.4912.031, 7210.4912.032, 7210.4912.033, 7210.4912.034, 7210.4912.090, 7210.4913.021, 7210.4913.031, 7210.4913.090, 7210.4919.021, 7210.4919.031, 7210.4919.090, 7210.4991.000, 7210.4999.000, 7212.3011.021, 7212.3011.031, 7212.3011.090, 7212.3012.021, 7212.3012.031, 7212.3012.090, 7212.3013.011, 7212.3013.090, 7212.3019.011, 7212.3019.090 e 7225.9290.090.


Ultimi articoli collegati

America Latina: in lenta ripresa la produzione e il consumo di acciaio

Shagang avvia la linea di taglio aggiornata da SMS

Vietnam avvia indagine antidumping sull'import di travi dalla Malaysia

Canada rimuove dazi sull'import di alcuni prodotti provenienti da Turchia e Corea del Sud

Vietnam avvia riesame riguardante i dazi antidumping su alcuni acciai piani