Synergo Capital cede a Commerciale Tubi Acciaio la sua quota in Raccortubi

martedì, 27 ottobre 2020 17:48:16 (GMT+3)   |   Brescia
       

Synergo Capital, tramite il fondo Sinergia II, ha chiuso la cessione del 24,5% del capitale di Raccortubi a Commerciale Tubi Acciaio (CTA). Raccortubi è un'azienda specializzata nella distribuzione e produzione di raccordi e tubi in acciaio inossidabile, mentre CTA è un player internazionale nella distribuzione di raccordi e tubi in acciaio inox.

Synergo aveva rilevato il 25% di Raccortubi nel gennaio 2015 e aveva finanziato contestualmente l'acquisizione di Petrol Raccord. La maggioranza di Raccortubi resterà di proprietà dell'attuale azionista di controllo, Luca Pentericci.

Fondata nel 1949, Raccortubi conta due stabilimenti produttivi in Italia e filiali distributive oltre in Italia, in Brasile, Regno Unito, Emirati Arabi e a Singapore. È tra i principali player nella produzione e distribuzione di prodotti tubolari destinati a impianti chimici e petrolchimici, impianti per la produzione di energia, cantieri navali, impianti di fertilizzanti e piattaforme offshore.

Raccortubi, con sede a Marcallo con Casone (Milano), ha chiuso il 2018 con ricavi per 62,8 milioni di euro, un EBITDA di 594.000 euro e una posizione finanziaria netta di 27,5 milioni.

«L'operazione – ha commentato Gabriel Monzon Cortarelli, amministratore delegato di Synergo Capital – si inserisce in un più ampio progetto industriale intrapreso da CTA a cui parteciperà anche l'attuale azionista di maggioranza e imprenditore di Raccortubi, Luca Pentericci, che assieme a Lino D'Onofrio, CEO del gruppo, e a tutti i dipendenti del Gruppo Raccortubi ringraziamo per il lavoro svolto in questi anni. Siamo certi che CTA potrà assicurare a Raccortubi una strada di ulteriore sviluppo industriale, occupazionale e a livello di brand». 


Ultimi articoli collegati

Italia, commercio extra UE: nei primi nove mesi export in calo del 15,7%

Associazioni italiane del riciclo: usare il Recovery Fund per il rilancio del settore

Nucor abbandona la joint venture Duferdofin-Nucor

Webuild completa l'acquisizione di Astaldi

Ex Ilva, ArcelorMittal annuncia nuova cassa Covid dal 16 novembre