SMS group aggiornerà il laminatoio nastri a caldo di Panzhihua Steel&Vanadium

venerdì, 11 giugno 2021 13:01:01 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Il gruppo tedesco SMS ha annunciato che aggiornerà il laminatoio per nastri a caldo da 1.450 mm di Panzhihua Steel&Vanadium, azienda con sede a Panzhihua, nella provincia cinese del Sichuan.

Con il revamping dello stabilimento, Panzhihua intende migliorare significativamente la disponibilità dell'impianto, aumentarne la capacità di produzione ed espanderne la gamma produttiva per includere nastri a spessore sottile. La capacità produttiva annua dello stabilimento passerà dagli attuali 2,4 milioni di tonnellate ad almeno 3 milioni di tonnellate. Il revamping migliorerà ulteriormente la flessibilità del laminatoio per quanto riguarda il mix di prodotti, che comprende acciai al carbonio, acciai al silicio e nastri di titanio.

Le attività di ammodernamento dell'impianto verranno effettuate durante sole due fermate. La prima è prevista per settembre 2021, la seconda per luglio 2022. Il primo nastro a caldo dovrebbe essere laminato a ottobre 2022. 


Articolo precedente

Coils a caldo: importazioni indiane in aumento, prezzi competitivi

28 set | Piani e bramme

Coils a caldo, Cina: offerte export ancora in calo nonostante il recupero dei prezzi locali e dei future

27 set | Piani e bramme

India, coils laminati a caldo: le acciaierie si concentrano sulle vendite locali

27 set | Piani e bramme

Coils a caldo, Turchia: gli acquirenti locali preferiscono importare a prezzi inferiori

27 set | Piani e bramme

Emirati Arabi, import coils a caldo: commercio ancora fiacco, i fornitori indiani in attesa

23 set | Piani e bramme

Coils a caldo, UE: prezzi stabili, ma scorte elevate e scarsa domanda

22 set | Piani e bramme

Cina, coils a freddo: deboli i prezzi export

22 set | Piani e bramme

Turchia: dall'Asia arrivano più offerte di coils laminati a caldo

22 set | Piani e bramme

Coils laminati a caldo, Giappone: prezzi export stabili e ancora competitivi

22 set | Piani e bramme

Coils a caldo, gli esportatori indiani insistono su prezzi più alti nonostante la mancanza di acquisti

21 set | Piani e bramme