Scotiabank: Nord America a rischio recessione a causa del protezionismo

martedì, 19 giugno 2018 12:12:55 (GMT+3)   |   San Diego
       

Secondo quanto sostiene un rapporto stilato da Scotiabank, con l'escalation delle misure protezionistiche statunitensi e delle contromisure da parte di Canada e Messico, il Nord America rischia che tutte le sue economie “cadano in una recessione".

Nel peggior scenario, Scotiabank stima che l’economia canadese possa contrarsi dell’1,8% nel 2020, mentre quella statunitense potrebbe restringersi dello 0,1%. Il valore delle esportazioni di acciaio e alluminio del Canada verso gli USA è ammontato a 12,4 miliardi di dollari nel 2017, rispetto ai 2,9 miliardi di dollari del Messico e ai 7,7 miliardi di dollari dell’UE. Il rapporto prevede una riduzione dello 0,4% del PIL del Canada nel 2020 se l'Accordo nordamericano per il libero scambio (NAFTA) non sarà rinnovato e se tariffe del 3,8% saranno imposte su tutte le merci. Nonostante Scotiabank non abbia studiato né pubblicato informazioni riguardi ai potenziali effetti sull’economia messicana, la perdita dell’import/export con gli Stati Uniti si prevede che ridurrà il potenziale di crescita dell'economia, precedentemente previsto tra il 2,96 e 3,04% nel 2020 rispetto al 2019. Il sito Trading Economics ha aggiornato il tasso di crescita del PIL messicano all’1,4-1,5% per il 2019 e il 2020, ma il dato potrebbe peggiorare ulteriormente in caso di fine del NAFTA.


Ultimi articoli collegati

Export USA di utensili in crescita a luglio su base mensile 

USA: cresce l'interesse verso l'import di tondo

In calo ad agosto le importazioni statunitensi di coils zincati a caldo

USA: produzione di acciaio grezzo in lieve calo nell'ultima settimana

USA: esportazioni di banda stagnata in crescita a luglio su base mensile