Scorte di minerale pressoché stabili presso i porti cinesi

venerdì, 28 maggio 2021 12:30:11 (GMT+3)   |   Shanghai
       

In data 24 maggio le scorte di minerale di ferro nei 33 principali porti cinesi sono ammontate a 116,55 milioni di tonnellate, facendo registrare un calo sole 100.000 tonnellate (o dello 0,08%) rispetto al 17 maggio. Lo ha comunicato l'Agenzia Nuova Cina.

Nella stessa settimana i prezzi del minerale ferroso all'importazione sono diminuiti fortemente, sulla scia dei ribassi nei mercati siderurgici locali e dell'indebolimento della domanda. Le acciaierie cinesi hanno registrato una forte diminuzione della propria redditività, pertanto sono state meno propense a produrre e dunque ad acquistare minerale ferroso. Secondo fonti locali, i prezzi del minerale potrebbero calare ulteriormente con l'avvicinarsi dell'inizio della stagione delle piogge nelle regioni orientali del paese.


Ultimi articoli collegati

Baogang, produzione di acciaio grezzo in aumento nel periodo gennaio-giugno

Cina: prezzi dell'acciaio in calo a giugno, previsto un miglioramento a luglio

Minerale ferroso, produzione cinese in aumento nel primo semestre

Carbone: produzione in crescita in Cina nel primo semestre

Scorte di minerale pressoché stabili presso i porti cinesi