Salvaguardia UE, trasferite alle quote "altri paesi" le quote inutilizzate

venerdì, 03 maggio 2019 14:50:08 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Ieri 2 maggio la Commissione Europea ha trasferito le quote riferite alle categorie "altri paesi" e "tutti i paesi terzi" che non sono state utilizzate tra il 2 febbraio e il 31 marzo alle quote "altri paesi" riferite al periodo 1 aprile-30 giugno.

Di conseguenza, un volume aggiuntivo di 19.704 tonnellate è stato aggiunto alla quota del tondo per cemento armato proveniente da "altri paesi", che era stata rapidamente utilizzata all'inizio di aprile quando le quote "altri paesi" erano diventate disponibili per tutti i paesi. Nessuna quota aggiuntiva è stata trasferita nei casi della vergella e dei fogli con rivestimento metallico (sezione 4b).

La vergella e gli angolari hanno ricevuto quote minime di 185 e 257 tonnellate rispettivamente, mentre il trasferimento più alto ha riguardato le lamiere quarto, 124.804 tonnellate. Una quota aggiuntiva di 33.637 tonnellate è stata trasferita agli HRC, 42.072 tonnellate sono state trasferite ai fogli con rivestimento metallico (sezione 4a) e 21.289 tonnellate sono state trasferite infine agli CRC.


Ultimi articoli collegati

Nissan chiude impianto a Barcellona, Renault annuncia esuberi

EUROFER chiede alla Commissione europea un'indagine anti-sussidi sui coils a caldo turchi

Tondo, i produttori portoghesi riducono i prezzi

USA: Italia tra i paesi nel mirino di indagini sulle importazioni di PC strand

Coils a caldo, EUROFER chiede un'indagine antidumping contro la Turchia