Rio Tinto, spedizioni di minerale ferroso dal Pilbara in crescita nei primi nove mesi dell’anno

mercoledì, 17 ottobre 2018 12:45:59 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Rio Tinto, società australiana al secondo posto tra i maggiori produttori mondiali di minerale di ferro, ha comunicato che nel terzo trimestre del 2018 la propria produzione di minerale ferroso proveniente dalle operazioni nel Pilbara, regione dell’Australia occidentale, è aumentata del 3% su base annua, ammontando a 82,5 milioni di tonnellate. Nello stesso trimestre, le spedizioni di minerale ferroso dal Pilbara sono ammontate a 81,9 milioni di tonnellate, il 5% in meno su base annua, a causa dei cicli di manutenzione pianificati e delle pause di sicurezza di tutte le operazioni a seguito dell'incidente mortale di un consulente della sicurezza.

Nei primi nove mesi del 2018, la produzione di minerale di ferro della regione del Pilbara è ammontata a 251,2 milioni di tonnellate, aumentando del 4% su base annua, mentre le spedizioni dalla stessa regione sono aumentate del 4% su base annua, ammontando a 250,7 milioni di tonnellate.

La produzione australiana di hard coking coal da parte di Rio Tinto nel terzo trimestre è calata del 68% su base annua, ammontando a 712.000 tonnellate, mentre la produzione nel periodo gennaio-settembre è calata del 26% su base annua, ammontando a 3,98 milioni di tonnellate. Nel 2018, la produzione di hard coking dovrebbe attestarsi a 4 milioni di tonnellate.


Ultimi articoli collegati

Vale aumenta il livello di rischio nella diga Sul Inferior

USA: rallenta la produzione di acciaio grezzo nell'ultima settimana

USA: prezzi degli zincati a caldo invariati ma potrebbero calare a febbraio

JSW rimanda il completamento dell'espansione produttiva a Dolvi

Billette, previsto un aumento delle vendite dall'Iran